MENU

DEMOGRAFIA

Mondovì perde ancora residenti: oggi sono 22.318 - Fascia d’età più numerosa tra i 30 e i 65 anni

Altipiano (sud e nord) i quartieri più popolosi - Stranieri al 13%

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì perde ancora residenti: oggi sono 22.318 - Fascia d’età più numerosa tra i 30 e i 65 anni

Per il quarto anno consecutivo Mondovì perde abitanti, seguendo il trend generalizzato delle altre “sorelle” della “Granda”. Questo dicono i dati demografici elaborati dall’Ufficio Anagrafe del Comune. In città ci sono, al 31 dicembre 2020, 22.318 residenti (10.907 maschi, 11.411 femmine), 67 in meno rispetto al 2019 che conteggiava 22.385 persone. Nel 2020 sono nati 196 bimbi e sono morte 316 persone (erano stati 251 nel 2019). Andando ancora indietro: al 31 dicembre 2018 i residenti erano 22.419, nel 2017 i residenti pareggiavano a 22.457 (139 in più). Quanto abbia inciso la pandemia è davvero difficile dire con precisione, ma è chiaro che un peso considerevole è da mettere in conto, soprattutto pensando che il numero dei morti è inedito per la città più importante del Monregalese almeno nel medio periodo dei 10 anni scorsi.

Oggi a Mondovì risiedono 9.888 famiglie, erano 9.891 l’anno precedente. La popolazione straniera è composta da 3011 persone, erano 2.884 nel 2019 e rappresentano oltre il 13% della popolazione residente.

La comunità più numerosa è quella marocchina con 940 persone, seguita da quella romena (699), albanese (275), congolese (156)e cinese (86). L’altipiano sud si conferma il quartiere più popoloso con 2.955 abitanti, seguito dalla parte nord (1808). Seguono Breo con 1618 residenti, Carassone (1029) e Piazza (864).

La fascia d’età più numerosa è quella tra i 30 e 65 anni (10.578), sono 5.341 i residenti con età dai 66 anni in avanti (24%).

 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl