MENU

Covid, Cirio: «Piemonte giallo da febbraio se ci comportiamo bene»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Covid, Cirio: «Piemonte giallo da febbraio e ci comportiamo bene»

Il presidente Cirio e la portavoce Josè Urso

"I numeri fanno ben sperare, se il trend continuerà così si potrà sperare nella zona gialla dai primi di febbraio, ma tutto dipenderà come sempre da noi". A dirlo il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.     "La nostra pagella settimanale - anticipa Cirio - conferma tutti i dati in miglioramento. L'indice dei contagi, dei positivi sul numeri dei tamponi fatti, l'incidenza, il numero dei focolai sono tutti in diminuzione. L'Rt - prosegue Cirio - scende da 1,14 a 1,04, le terapie intensive si attestano a un'occupazione del 27%, quindi sotto soglia, stabili rispetto alla settimana precedente, mentre i ricoveri ordinari scendono dal 46 al 43%".
    Cirio spiega dunque, che "qui la soglia la superiamo, seppur di poco, a testimonianza di come i malati sono ancora tanti e il virus sta ancora circolando e quindi non dobbiamo abbassare la guardia. Venerdì prossimo - conclude - quando analizzeremo i dati della seconda settimana potremo sapere il colore per la nostra zona e se le cose continueranno ad andare così si potrà sperare nella zona gialla dai primi di febbraio. Ma tutto - ribadisce - dipenderà come sempre da noi". (ANSA).
   

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl