MENU

Vaccino anti covid: ultraottantenni "rimandati" al 6 febbraio - Dopo i ritardi Moderna

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Vaccino anti covid: ultraottantenni "rimandati" al 6 febbraio - Dopo i ritardi Moderna

Aggiornamento importante dall’Unità di crisi della Regione Piemonte sulla campagna vaccinale, dopo la riunione con il Governo: si sposta la data di avvio della campagna vaccinale anti covid per gli ultraottantenni.

Il commissario Arcuri ha comunicato che la consegna dei vaccini Moderna (4.800 dosi per la nostra regione) è stata posticipata al 31 gennaio,. Così il Vaccine Day simbolico previsto in Piemonte il 30 gennaio per dare inizio alla campagna vaccinale degli over 80 sarà probabilmente riprogrammato il weekend successivo, sabato 6 febbraio.

Per quanto riguarda Pfizer, a partire dal 3 febbraio l’azienda ha comunicato che dovrebbe tornare a ripristinare le forniture previste con regolarità, mentre resta confermata la riduzione di dosi per la prossima settimana, che non avrà comunque impatti sul proseguimento della campagna vaccinale in Piemonte, grazie a un meccanismo di ridistribuzione delle dosi disponibili tra le aziende sanitarie del territorio.

Per quanto riguarda infine il vaccino AstraZeneca, è stato comunicato che la prima consegna dovrebbe essere in programma il 15 febbraio e le due successive il 28 febbraio e il 15 marzo.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl