MENU

Stop allo sci, ministro Speranza: «Presto ci saranno i ristori»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Stop allo sci, ministro Speranza: «Presto ci saranno i ristori»

E' insorto il mondo della montagna con gli imprenditori dello sci che hanno reagito alla decisione, comunicata 12 ore prima del via agli impianti. Il ministro della Salute Roberto Speranza, ha firmato un provvedimento che vieta lo svolgimento delle attività sciistiche amatoriali fino al 5 marzo 2021, data di scadenza del DPCM 14 gennaio 2021. «Una vergogna inaccettabile. Abbiamo venduto duemila biglietti solo per il primo giorno di ripartenza», spiega da Prato Nevoso l'amministratore Gian Luca Oliva. "Il Governo - ha detto Speranza - si impegna a compensare al più presto gli operatori del settore con adeguati ristori".

Il Cts aveva dato un primo via libera, sulla base di uno stringente protocollo concordato con le Regioni, il 3 febbraio e quindi in montagna era iniziato il conto alla rovescia, interrotto a un passo dalla fine per gli allarmi sulle mutazioni di Sars-Cov-2: “La preoccupazione per la diffusione di questa e di altre varianti ha portato all’adozione di misure analoghe in Francia e in Germania”, sottolinea Speranza giustificando scientificamente la sua scelta.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl