MENU

Ema, nessuna restrizione per il vaccino AstraZeneca: “I benefici superano i rischi”

In Gran Bretagna sconsigliato a under 30

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Ema, nessuna restrizione per il vaccino AstraZeneca: “I benefici superano i rischi”

La conferenza stampa internazionale nella sede dell'Ema

Gli eventi rari" di trombosi cerebrale "sono effetti collaterali molto rari" del vaccino di AstraZeneca. Lo riferisce l'Ema (Agenzia europea per i medicinali) nella conferenza stampa internazionale da Amsterdam. L’altra notizia importante:: i benefici del vaccino AstraZeneca "superano i rischi" e ”non è stato mostrato un nesso con l'età" tra gli eventi rari di trombosi ed il vaccino.

"Le informazioni" del bugiardino del vaccino di AstraZeneca saranno aggiornate e saranno diffusi "avvisi". Lo ha detto Sabine Straus della commissione per la valutazione del rischio dell'Ema. 

“Le persone che hanno ricevuto il vaccino devono cercare immediatamente assistenza medica se sviluppano sintomi di combinazione di coaguli di sangue e piastrine basse". Lo scrive l'Ema in una nota sottolineando che sono stati osservati coaguli di sangue che si sono verificati nelle vene del cervello (trombosi del seno venoso cerebrale, Cvst) e dell'addome (trombosi della vena splancnica) e nelle arterie, insieme a bassi livelli di piastrine e talvolta sanguinamento".

"Non è stato mostrato un nesso con l'eta'" tra gli eventi rari di trombosi ed il vaccino di AstraZeneca. Così la direttrice dell'Ema, Emer Cooke. Il Comitato per la sicurezza dell'Ema (PRAC) ha effettuato un'analisi approfondita di 62 casi di trombosi del seno venoso cerebrale e 24 casi di trombosi venosa dell'addome riportati nel database sulla sicurezza dei farmaci dell'Ue (EudraVigilance) al 22 marzo 2021, 18 dei quali fatali. Lo riporta l'Ema in una nota sul vaccino AstraZeneca, sottolineando che "i casi provenivano principalmente da sistemi di segnalazione spontanea dell'Aea e del Regno Unito, dove circa
25 milioni di persone avevano ricevuto il vaccino.

"Non ci sono rischi generalizzati nella somministrazione del vaccino, quindi non abbiamo ritenuto necessario raccomandare misure specifiche per ridurre il rischio". Così i responsabili dell'Ema in conferenza stampa.

AstraZeneca: in Gb 19 morti, sconsigliato a under 30
 
Salgano a 76 i casi di trombosi rare e a 19 i morti registrati nel Regno Unito fra le circa 20 milioni di persone che hanno utilizzato finora il vaccino anti Covid sviluppato dall'Univertsità di Oxford e prodotto da AstraZeneca. Lo rende noto oggi in un rapporto aggiornato la Mhra, l'autorità britannica del farmaco, pur ribadendo che al momento non è provato un rapporto di causa-effetto. Intanto l'organo consultivo del Regno ha comunque raccomandato di offrire un vaccino diverso alle persone con meno di 30 anni.

I VACCINI IN ITALIA

In Italia sono state distribuite oltre 15 milioni e mezzo di dosi di vaccini contro il Covid-19, secondo l'ultimo aggiornamento sul sito del governo, per la precisione 15.568.730 nel report alle ore 15.58. Le dosi sono cos' ripartite: 10.259.730 Pfizer-BionTech, 1.320.400 Moderna, 3.988.600 Astrazeneca. Rispetto al conteggio alle ore 6 di mercoledì mattina risultano aggiornati al ribasso i dati di AstraZeneca (-100.200 dosi) e di Moderna (-7.800).

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl