MENU

INTERVISTA

I disturbi mentali dei giovanissimi sono aumentati e curati in posti impropri: nella “Granda” mancano i reparti di Neuropsichiatria Infantile

Francesco Risso (primario di Psichiatria AslCn1 e Aso): «Nella “Granda” la pandemia è stata un amplificatore»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
I disturbi mentali dei giovanissimi sono aumentati e curati in reparti impropri: nella “Granda” mancano quelli di Neuropsichiatria Infantile

Francesco Risso, direttore del Dipartimento interaziendale Salute Mentale

Non si è mai assistito, prima d’ora, all’insorgere di un così alto numero di ragazzi con problemi mentali nella AslCn1. Non che non ci fossero prima, ma è certo che quanto sta accadendo sia in diretta relazione con la pandemia da coronavirus. Non solo: più del 40, anche del 50 per centro dei posti letto di Pediatria degli ospedali del Cuneese è occupato da (...)

EDIZIONE DI MERCOLEDì 12 MAGGIO 2021

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl