MENU

«Economia della “Granda” regge dopo lo sblocco dei licenziamenti: disoccupazione diminuisce, ma aumentano gli inattivi»

Masera, segretario generale di Cgil Cuneo: preoccupa il commercio e la piccola industria

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
«Economia della “Granda” regge dopo lo sblocco dei licenziamenti: disoccupazione diminuisce, ma aumentano gli inattivi»

Nella foto, l'interno di un'azienda e Davide Masera, segretario generale Cgil Cuneo

Da oltre 940 richieste di cassa integrazione ordinaria nei primi sei mesi 2020, si è passati oggi a 320, mentre aumentano le imprese che sono tornate ai premi di produzione. Dopo lo sblocco del divieto di licenziamento, la “Granda” si interroga sullo stato di salute dell’economia e le risposte paiono coincidere, nel “sentiment” di Confindustria e delle organizzazioni sindacali: il mondo del lavoro non sta subendo lo “tsunami” economico temuto, nei mesi più difficili della pandemia, allo scoccare dello sblocco dei licenziamenti. Beninteso: pur registrando le gravi conseguenze che saranno rimarginate solamente nei prossimi mesi e con grandi sforzi, il tessuto industriale cuneese pare aver capito come affrontare i pesanti disagi portati dalla pandemia. Il netto scostamento tra industriali e sindacati riguarda la scadenza del blocco dei licenziamenti. Secondo Davide Masera, segretario generale della Cgil Cuneo che abbiamo intervistato, quel blocco avrebbe dovuto essere prorogato almeno fino ad ottobre. Migliora il tasso di disoccupazione, aumentano, però, gli inattivi preoccupa il commercio e la piccola impresa.

Segretario, da giovedì 1° luglio è caduto il divieto di licenziare per motivi economici per industria e costruzioni. Rimane invece per tessile-abbigliamento-pelletteria. Qual è la situazione, ad oggi, nella “Granda”?

Per fortuna, ad oggi, nella nostra provincia non ci sono rilevanti situazioni a rischio, però il quadro attuale potrebbe (...)

EDIZIONE DI MERCOLEDì 14 LUGLIO 2021

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl