MENU

Già individuato il responsabile della morte di Danilo Cantore

E' un quarantenne del territorio, ora denunciato per omicidio stradale

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Auto pirata a Pianfei travolge e uccide un uomo di 36 anni

I carabinieri hanno già individuato il responsabile della morte di Danilo Cantore, 36enne travolto e ucciso al'alba di oggi, 25 luglio,  in via Bisalta a Pianfei. I militari di Villanova Mondovì, Chiusa Pesio e del nucleo radiomobile di Cuneo sarebbero risaliti al proprietario del veicolo  attraverso l'analisi delle immagini di videosorveglianza installate a controllo della provinciale e delle testimonianze raccolte fra i residenti che hanno chiesto i soccorsi e gli avventori del bar dove il ragazzo aveva trascorso la serata. Si trova all'inizio di via Bisalta, in prossimità della rotonda che porta in paese. Danilo Cantore intorno alle 5 aveva deciso di avviarsi da solo a piedi verso Chiusa Pesio, suo paese d'origine.  E' stato travolto pochi chilometri dopo, vicino all'incrocio per il lago di Pianfei. L'impatto lo ha spinto nella scarpata a bordo strada causandone forse la morte sul colpo. Inutili infatti i soccorsi dei residenti che hanno sentito lo schianto ed avvertito il 118 ed i carabinieri. La salma è composta all'obitorio di Mondovì in attesa delle disposizioni della procura cuneese. Il responsabile, quarantenne della zona, è stato denunciato per omicidio stradale e omissione di soccorso. Si attendono le disposizioni della magistratura.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl