MENU

Carabinieri: il colonnello Carubia è il nuovo comandante provinciale

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Carabinieri: il colonnello Carubia è il nuovo comandante provinciale

Nella foto, il comandante Giuseppe Carubia

Si è insediato il nuovo Comandante Provinciale dei carabinieri di Cuneo. È il colonnello Giuseppe Carubia, 45enne agrigentino, che giunge nella "Granda" da Catanzaro, dove per tre anni è stato il Comandante del Reparto Operativo. L'ufficiale ha frequentato i corsi regolari dell’Accademia Militare di Modena ed è laureato in giurisprudenza. Il suo è un ritorno in Piemonte dove, tra il 2008 e il 2011, ha comandato la Compagnia Carabinieri di Torino San Carlo, competente per l’area centrale del capoluogo piemontese. Prima di Catanzaro è stato impiegato presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, nell’ambito degli Uffici “Criminalità Organizzata” e “Cooperazione Internazionale”, e ha ricoperto gli ulteriori incarichi presso l’organizzazione territoriale di Comandante del Nucleo Operativo di Aversa e delle Compagnie di Frosinone e Paternò.

Nel corso della settimana il Colonnello Carubia ha preso i primi contatti con il territorio, i rappresentanti delle Istituzioni e ha visitato alcuni reparti dell’Arma tra le 75 Stazioni e le 8 Compagnie posti a presidio dei 247 comuni della provincia.

Sostituisce il colonnello Pasquale Del Gaudio, che ha raggiunto Brescia per l’incarico di capo del Centro operativo della Direzione investigativa antimafia.

Le prime dichiarazioni di Carubia: “Da pochi giorni nella operosa e produttiva provincia di Cuneo, desidero rivolgere, attraverso gli organi di informazione, il mio più cordiale saluto alle comunità del territorio per le quali tutti i Carabinieri della provincia continueranno ad operare con ogni sforzo e slancio per garantire la massima cornice di sicurezza. Accanto alle attività di prevenzione e di repressione dei reati, sviluppate in piena intesa con l’autorità di pubblica sicurezza e l’autorità giudiziaria, ogni energia verrà allo stesso modo dedicata all’azione fondamentale di rassicurazione sociale, vicino a tutti i cittadini e in risposta alle esigenze del territorio. La fattiva collaborazione con le amministrazioni e il mondo dell’associazionismo continuerà ad essere un valore aggiunto nell’ottica di una piena attuazione della sicurezza integrata, nell’interesse di tutti”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl