MENU

L’idea dei dj Giudici, Molineri e Barbara Gourdain con l’Aeroclub - "Provincia granda" media partner

“Orizzonti sonori”, progetto volante tra musica e mongolfiere a Mondovì

Sabato sera (25 settembre, dalle 21) in piazza Maggiore.

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
“Orizzonti sonori”, progetto volante tra musica e mongolfiere a Mondovì

i dj e producer Gabriele Giudici e Fabrizio Molineri

Il format innovativo, a cura di Gabriele Giudici, Fabrizio Molineri e Barbara Gourdain, debutta nella città del Belvedere: il dj set “volante” sarà trasmesso alle 21 di sabato 25 settembre su un maxischermo allestito in piazza Maggiore, nel corso della kermesse “Trasformazione” (a cura del Circolo delle Idee e della Consulta femminile cittadina). L’anticipazione anche sulla pagina facebook del nostro giornale. Le mongolfiere di Mondovì sono pronte a levarsi in volo e a dirigersi verso nuovi, entusiasmanti “Orizzonti Sonori”. Sarà la città del Belvedere, infatti, a ospitare l’esordio assoluto di un format innovativo, che si prefigge l’obiettivo di originare una perfetta alchimia tra la musica e i luoghi, contribuendo a dare voce al territorio, a farlo parlare di sé mediante immagini, suoni, cromie, dettagli. Un progetto, anzi, un’intuizione di due dj e producer di levatura internazionale, Gabriele Giudici e Fabrizio Molineri, entrambi monregalesi, a cui si abbina l’estro creativo e la sensibilità nei confronti dell’estetica di Barbara Gourdain, coordinatrice dell’evento con oltre un decennio di esperienza all’attivo. Un format figlio della prova generale andata in scena un anno fa con “Suono di una notte di mezza estate”, quando i due producer diedero vita a un brillante dj set all’ombra della torre civica, trasmesso in filodiffusione per le vie della città in occasione di “Aspettando i Doi Pass”. Un test superato a pieni voti e che ha agevolato la genesi di “Orizzonti Sonori”, un vero e proprio dj set “mobile”, registrato e accompagnato da filmati di pregevole fattura, in grado di garantire una vetrina impareggiabile a qualsiasi località. Mondovì, in tal senso, sarà la prima a trarne beneficio; alle 21 di sabato 25 settembre 2021, nella cornice medievale di piazza Maggiore e nell’ambito della kermesse “Trasformazione” andrà in scena la proiezione in anteprima dell’evento su maxischermo. Lo stesso sarà poi trasmesso sui social media esattamente 48 ore più tardi, lunedì 27 settembre. Un piccolo assaggio, però, sarà offerto (sempre attraverso le piattaforme social) alle 18 di lunedì 13 settembre, quando sarà reso disponibile il trailer dell’iniziativa. A illustrarla ufficialmente sono gli stessi Giudici, Molineri e Gourdain, che dichiarano: “Orizzonti Sonori fonda il proprio essere su una trasmissione in streaming attraverso Facebook, utilizzato in tutto il mondo sia da utenti privati che da aziende. Il trait d’union costante resta, come per il tema artistico-musicale, quello dell’aggregazione a distanza, dando la possibilità di collegare simultaneamente un’audience intercontinentale. La grande immediatezza del social network e la familiarità sviluppata nel tempo dagli utenti nel suo utilizzo, unite a una strategia comunicativa studiata ad hoc, donano all’evento una spiccata visibilità, che, di riflesso, interessa ogni singolo ente o brand coinvolto a livello organizzativo”. Giova sottolineare che questo appuntamento amalgama professionalità, dai dj agli equipaggi, tutte legate da un unico fil rouge: l’appartenenza al territorio monregalese. Un momento pensato per Mondovì da Mondovì, insomma. E, a tal proposito, non si può non menzionare Alberto Martinetti, occupatosi del montaggio e della regia in toto, oltre che di alcune riprese. Il giovane è specializzato prevalentemente nel videomaking, arte che è per lui ora divenuta un lavoro a tutti gli effetti, seppur da alternare agli studi universitari. Fondamentale, ancora, il supporto fornito dall’assessorato alle Politiche giovanili della città di Mondovì e dall’Aeroclub Mongolfiere di Mondovì, che, con il loro impegno, hanno contribuito a conferire concretezza a “Orizzonti Sonori”.

In particolare, a livello “aerostatico”, sono stati coinvolti cinque equipaggi: Bonanno Ultra Magic Baloons, Forgione, John Aimo Baloons, Slowfly.it e Zissou Baloon. A sostenere il progetto sono, poi, alcuni sponsor, quali Azimut, Banca CRS, Gino Spa, Granda Led e azienda agricola Paolo Saracco, mentre, in termini di copertura mediatica, spiccano le partnership con 1001Tracklists, L’Unione Monregalese, Nelr.it, Provincia granda e TargatoCn.it.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl