MENU

Donna ferita nel bosco a Peveragno: il marito è agli arresti domiciliari

I fatti giovedì scorso dopo un pomeriggio a raccogliere castagne a San Gioveranle

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì: aggredisce carabiniere in un hotel, arrestato e processato per direttissima

È agli arresti domiciliari il pensionato, 80 anni, che giovedì scorso ha chiamato il 118 per chiedere di soccorrere una donna di 81 anni, rimasta gravemente ferita alla testa in un bosco a San Giovenale di Peveragno. Non era chiaro come la donna si fosse ferita, in un primo momento l'uomo è apparso in stato confusionale e solo dopo, in ambulanza, quando la donna era ancora cosciente , si sarebbe scoperto che i due erano sposati. Sono residenti a Cuneo, ma si trovavano nei boschi di San Giovenale di Peveragno per raccogliere castagne. Poco prima delle 19 avrebbero iniziato a litigare, la donna avrebbe accusato il marito di avere amicizie femminili sospette. La lite sarebbe poi degenerata fisicamente, ma ancora non è chiaro se la donna sia stata spinta, e quindi nella caduta abbia riportato la grave ferita alla testa,  o se sia stata colpita direttamente. Il tipo di lesioni riportate ha però subito  insospettito i medici in ospedale che hanno chiamato i carabinieri. Poche ore dopo i fatti, e condotti i primi accertamenti i militari, su disposizione della Procura di Cuneo, hanno disposto l'arresto. L’uomo, ai domiciliari,  è accusato di lesioni personali. La donna è ancora in gravi condizioni.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl