MENU

Mondovì: con 3,3 milioni di euro di investimento Ardea rifarà l'illuminazione pubblica della città

Conferenza stampa di presentazione del progetto. Obiettivo: risparmio energetico pari al 65%

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì: con 3,3 milioni di euro di investimento Ardea rifarà l'illuminazione pubblica della città

La conferenza stampa di presentazione ddell'iniziativa in Comune, a Mondovì

Mondovì punta alla sostenibilità, con l’ammodernamento del suo impianto di illuminazione pubblica, e scommette sul led e sulla riduzione delle emissioni di Co2. Sarà Ardea (Gruppo Egea) a gestire gli impianti di illuminazione pubblica di proprietà del Comune di Mondovì. La gestione da parte dell’Ati (Associazione temporanea di imprese) formata per il 51% da Ardea e per il 49% da City Green Light, ha preso il via il 1° novembre 2021 e porterà alla messa a norma ed efficientamento energetico di 4.600 punti luce presenti sul territorio.

A fronte di un investimento di 3,3 milioni di euro la società dovrà garantire la conduzione, manutenzione ordinaria e straordinaria, la reperibilità e il pronto intervento sui 4.600 punti luce della città.

Si punta alla sostenibilità e all’efficientamento energetico, punti fermi della filosofia delle Società del Gruppo EGEA, recentemente ribaditi nel corso del Convegno “Insieme per la Sostenibilità”.

Nei prossimi mesi saranno posate 4.000 nuove lampade a Led, saranno realizzati 31 ampliamenti per circa 113 lampioni da collocare nelle frazioni di Mondovì. Sostituiti i quadri elettrici, oltre a circa 180 pali e 6 chilometri di linee elettriche. Verrà data priorità agli interventi di ampliamento così da portare l’illuminazione laddove non presente o carente.

Il periodo di tempo previsto per la realizzazione di tutte le opere è di un anno.

Si stima, una volta terminate le opere, che il risparmio in termini di energia elettrica sarà di circa il 65%, equivalente a 253,6 Tep (Tonnellate equivalenti di petrolio) risparmiate ogni anno, pari alla riduzione di 806,5 tonnellate di Co2 emesse in atmosfera.

Nell’arco dell’intera concessione (21 anni) l’intervento permetterà di evitare il consumo di circa 5.177,8 Tonnellate equivalenti di petrolio e, dunque, di impedire l’immissione in atmosfera di 16.532,7 Tonnellate di anidride carbonica.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl