MENU

Visitatori, accedere agli ospedali: quando serve il green pass

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Visitatori, accedere agli ospedali: quando serve il green pass

L'ingresso dell'ospedale di Mondovì

In base alle direttive del Dipartimento interaziendale malattie ed emergenze infettive della Regione Piemonte l’accesso degli accompagnatori in ambulatorio e/o per l’espletamento di pratiche amministrative, dei familiari autorizzati in reparto, dei volontari e dei consulenti esterni (specialisti) è soggetto al possesso della certificazione verde (green pass) e alla compilazione dell’autocertificazione di pre-triage covid19 reperibile agli ingressi.  E’ sempre autorizzata la presenza di un accompagnatore nel caso di minorenni, portatori di disabilità/disabili, utenti fragili non autosufficienti/persone anziane con ridotta abilità, pazienti in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità ai sensi dell’art. 3 comma 3 delle legge 5/02/1992 n.104 e donne gravide che eseguono visite ostetriche e/o ecografie purché l’accompagnatore sia munito di green pass.

L’ingresso dei pazienti presso le strutture è invece garantita anche in assenza di Green pass, dopo rilevazione della temperatura corporea e compilazione dell’apposito modulo di pre-triage.

Pazienti e accompagnatori devono sempre usare la mascherina, igienizzare le mani e mantenere il distanziamento.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl