MENU

Prea: il Presepe del Kyè riparte alla grande con tutti i suoi figuranti

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Prea: il Presepe del Kyè riparte alla grande con tutti i suoi figuranti

«Siamo pronti a ripartire». E’ stata la risposta di tutti i figuranti del Presepe Vivente di Prea all’invito rivolto dagli organizzatori. Dopo la pausa covid dello scorso anno, dunque, il Presepe Vivente di Prea riparte alla grande con 250 figuranti ed oltre 50 mestieri, ambientati nelle capanne e nei caratteristici locali al piano terreno delle abitazioni del suggestivo borgo occitano. Quali sono i motivi che hanno convinto i componenti del circolo Acli di Prea a riproporre l’iniziativa della sacra rappresentazione? «Sicuramente – ha spiegato il presidente Gianmarco Allegro – il generale miglioramento della situazione sanitaria, ma soprattutto l’entusiasmo degli abitanti della nostra borgata e la voglia di riprendere l’iniziativa anche da parte dei figuranti. All’inizio di novembre pensavamo di fare quattro o cinque capanne al massimo. Avremmo riproposto il Presepe ugualmente anche in forma ridotta, invece per Natale avremo tutte le capanne e tutti i figuranti. Una bella soddisfazione». «I mestieri – ha proseguito Matilde Bertolino – sostanzialmente saranno quelli delle passate edizioni perché avevamo poco tempo a disposizione per apportare innovazioni. L’ingresso con la biglietteria  sarà sempre all’inizio della borgata e la capanna di Gesù Bambino sarà collocata sulla piazzetta della chiesa. Cambierà solo la posizione della capanna del ristoro che verrà collocata a metà percorso». I “cicio” di paglia realizzati lo scorso anno per dare comunque un’idea del presepe, saranno temporaneamente rimossi dalle capanne, e saranno riposizionati nelle rispettive postazioni al termine della sacra rappresentazione. «Se non ci fosse stata l’interruzione dello scorso anno – ha concluso Roberto Luciano – questa sarebbe stata la 40ª edizione del Presepe del Kyè. Un anniversario importante che rimandiamo al prossimo anno e per la quale faremo sicuramente qualcosa di originale. Fra l’altro abbiamo intenzione di realizzare un video che ripercorra passo dopo passo il lungo percorso della nostra sacra rappresentazione, conosciuta anche all’estero». Ricordiamo che quest’anno, Gesù Bambino, la Madonna e San Giuseppe saranno rappresentati rispettivamente dalla piccola Francesca con la mamma Elisa Viale e il papà Alberto Dho. Nelle tre serate del 24 e 26 dicembre e 5 gennaio nella chiesa parrocchiale di Prea si esibiranno rispettivamente il coro di Prea, la Corale Villanovese e il coro “Corde Sonore” di Roccaforte. La messa di mezzanotte di Natale sarà celebrata dal parroco don Federico Suria. Il biglietto d’ingresso alla sacra rappresentazione costa 6 euro ed è gratis per i bambini con meno di 10 anni. Ricordiamo infine che sarà attivo un servizio di bus navetta per trasportare i visitatori lungo il percorso da Norea a Prea.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl