MENU

Garessio 2000 e Viola St. Gréé: impianti chiusi per mancanza di neve e temperature alte

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Garessio 2000 e Viola St. Gréé: impianti chiusi per mancanza di neve e temperature alte

“Purtroppo, dopo l’ottimo week end di apertura, siamo stati obbligati a chiudere perché non c’erano più le condizioni per l’apertura degli impianti – spiegano dalla Chionì, la società che gestisce la stazione sciistica di Garessio 2000 e le visite nel castello di Casotto -. Ci auguriamo che arrivi presto una nuova nevicata e che le temperature, molto alte, si abbassino. Da giorni c’è inversione termica. Mercoledì mattina eravamo sui 9 gradi, quando a Garessio, in paese, ce n’erano 5. Uno stop che non ci voleva, perché poteva essere un’ottima stagione. La gente ha voglia di sciare: già nel primo week end abbiamo avuto tanti clienti”.

Sui lavori in corso e quelli in programma nella stazione: “I lavori alla seggiovia procedono, e anche qui speriamo che terminino il prima possibile. L’impianto verrà attrezzato in modo da consentire l’utilizzo sia in inverno sia in estate, con le bici. Poi c’è il grande progetto da un milione e mezzo di euro, portato avanti dal Comune di Garessio con la Regione, che consentirà di rivalutare la località. Un’ottima occasione per valorizzarla come merita”.

Infine, sul castello di Casotto: “È prevista ancora un’apertura straordinaria il 2 gennaio, ma attendiamo la decisione finale del Comune. Riapriremo sicuramente in primavera per la stagione, ma magari potranno esserci altre aperture straordinarie nell’attesa”.

LA SITUAZIONE A VIOLA 

Da Viola St. Gréé, i responsabili della società Raimondi, gestori degli impianti, spiegano: “Dopo l’apertura, siamo stati costretti a chiudere nuovamente, anche qui per mancanza di neve e per le temperature troppo alte. Oggi (mercoledì 29 dicembre) siamo sui 12 gradi, la gente prende il sole intorno al bar. Ci auguriamo che nevichi quanto prima e nel frattempo rimangono aperti bar e ristorante Ghiaccio e Fuoco, che si prepara ad ospitare il cenone di Capodanno. Chi avesse bisogno di informazioni può telefonare al numero 3351014807”.

Procede intanto anche il progetto “Porta della Neve”, finalizzato alla rinascita del grande complesso immobiliare accanto alla stazione.

“Stiamo andando avanti con le fasi burocratiche e in primavera prenderanno il via i lavori – dicono dalla Raimondi, proprietaria dei locali -. Realizzeremo una sala congressi, palestra, centro benessere, piscina, ristorante, bar. Obiettivo: riportare l’edificio ai tempi d’oro”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl