MENU

Roccaforte Mondovì: dichiarato il fallimento della “Plastic company”

Azienda storica con 28 dipendenti – Ha pesato l’aumento energetico e delle materie prime

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Roccaforte Mondovì: il fallimento della “Plastic company”

L'ingresso della ditta di Roccaforte

Il tribunale di Cuneo ha dichiarato il fallimento in proprio della “Plastic company” di Roccaforte Mondovì, storica azienda della Valle Ellero che produce imballaggi plastici. Nel dicembre 2019 i prodromi di una crisi attraverso il concordato preventivo con la continuazione dell’attività, decisivo, poi, è stato l’aumento legato al costo dell’energia e delle materie prime. Sono così aumentate le difficoltà dell’impresa che fa capo a Fabrizio Bessone (amministratore delegato). Mercoledì mattina la decisione del giudice Natalia Fiorello, giovedì mattina la riunione, in fabbrica, con gli imprenditori che hanno comunicato ai lavoratori la situazione. Si parla di 28 dipendenti tra operai ed amministrativi (i contratti di 10 interinali non sono stati rinnovati nei mesi scorsi).

La Plastic company è un’azienda storica per il territorio che impiega persone residenti a Roccaforte, a Villanova e a Mondovì. Inaugurata nel 1978, con i suoi 80.000 metri quadrati di stabilimento, di cui 25.000 coperti, la Plastic rappresentava un'azienda in continua evoluzione, all'avanguardia nel campo dell'estrusione e termoformatura di prodotti per l'agricoltura e l'avicoltura.

Ora i lavoratori ed altri soggetti potranno insinuarsi nel fallimento, mentre gli stipendi dei lavoratori sono stati pagati fino al mese di aprile. Il curatore fallimentare valuterà eventuali proposte di acquisizione da parte di altri imprenditori.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl