MENU

MONDOVì ELEZIONI COMUNALI

Fondi Pnrr, viceministro Morelli (Lega, per Rosso): «Occasione persa per Mondovì».Replica il sindaco Adriano (per Robaldo): «Stupito dello stupore: avendo ottenuto già 3 milioni per altro bando, per legge non avremmo potuto partecipare»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Fondi Pnrr, viceministro Morelli (Lega, per Rosso): «Occasione persa per Mondovì».Replica il sindaco Adriano (per Robaldo): «Stupito dello stupore: avendo ottenuto già 3 milioni per altro bando, per l

Da sinistra: Alessandro Morelli e Paolo Adriano

Il primo, vero scontro di queste sonnacchiose elezioni comunali a Mondovì con tre candidati sindaci si consuma a distanza, anzi, addirittura per interposte persone. I fatti. Sabato mattina, sala “Scimè”. Il centrodestra, e in particolare la Lega, che sostengono con le loro liste politiche (insieme a Fdi, Fi, Udc e tre liste civiche) il candidato Enrico Rosso, organizza un incontro con il vice ministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli. Si parla di viabilità, di invasi ed altro e l’interesse per gli argomenti suscita curiosità (riportiamo altro articolo qui). Ad un certo punto il tema diventa il Pnrr e, in particolare, i fondi messi a disposizione dal governo e dello stesso Piano a beneficio della riqualificazione urbana: miliardi di euro a disposizione dei Comuni e 190 città che ne hanno fruito. Il vice ministro viene informato che a Mondovì non si sarebbe sfruttata l’occasione e dice: «Mi dispiace di questo, è stato uno degli argomenti di cui mi sono occupato e mi stupivo del fatto che Mondovì non fosse nell’elenco». La replica dell’amministrazione comunale non si è fatta attendere. Per bocca dell’attuale sindaco di Mondovì Paolo Adriano, il quale non è candidato ma c’è una lista civica che porta il suo nome a sostegno dell’aspirante primo cittadino Luca Robaldo (altre sette civiche per lui): «Stupisce lo stupore dello stupito viceministro – scrive Adriano in un comunicato -. ma sono certo che sia stato poco e male informato dai dirigenti locali del suo partito». E poi entra nel merito della materia: «Mondovì non ha partecipato perché proprio sulla riqualificazione urbana si era già visto assegnare oltre 3 milioni dal bando precedente. E non è possibile, proprio perché stabilito dal Governo, partecipare due volte ad un bando che finanzia la medesima tipologia di interventi». E conclude: «È l'effetto 'campagna elettorale' cui anche i rappresentanti del Governo si devono piegare».

L’altro candidato sindaco, per la cronaca, è Enrico Ferreri, per il centrosinistra, con tre liste a sostegno.

 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl