MENU

Elezioni provinciali: sarà Dalmazzo contro Robaldo

Intanto il sindaco di Mondovì dà vita a “Squadra Granda”

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Elezioni provinciali: sarà Dalmazzo contro Robaldo

Roberto Dalmazzo, sindaco del comune come Lagnasco (1450 abitanti), è il secondo candidato ufficiale per la presidenza della Provincia di Cuneo. L’ufficialità lunedì pomeriggio, nel salone della Crusà Neira di Savigliano. Sfiderà Luca Robaldo, sindaco di Mondovì, che ha annunciato pochi giorni fa la sua intenzione di candidarsi per il ruolo rivestito da Federico Borgna fino alla scadenza del suo mandato. In prima fila, tra il pubblico, per Dalmazzo, c’era, fra i politici di centrodestra, anche Alberto Cirio, presidente della Regione.

Si voterà il 25 settembre (election day insieme alle Politiche) e alle urne saranno chiamati i soli amministratori dei municipi della Granda.

Sempre lunedì pomeriggio Robaldo, candidato per Patto civico, che va dal centro di Azione al centrosinistra con il Pd, ha diffuso una nota: ««Il tratto distintivo della mia presidenza sarà quello della presenza, della disponibilità e della costanza. Daremo vita, tutti insieme, alla “Squadra Granda” e ne faranno parte, oltre agli amministratori, anche cittadini e rappresentanti di associazioni, per ricostituire quel legame con la Provincia che le norme hanno affievolito. In Consiglio Provinciale ci sono personalità che hanno dato dimostrazione di sapere lavorare in squadra, al di là delle appartenenze. Intendo rafforzare questo spirito per tornare a quel “metodo Cuneo” che ha consentito al cuneese di crescere come e meglio di altre realtà: ci sono questioni che non possono essere trattate con il solo punto di vista della politica di parte. Penso, ad esempio, a tutto ciò che riguarda la montagna, al modello di sviluppo di qui al 2050, penso al rapporto con le Unioni Montane, le Unioni e le Associazioni di Comuni».

 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl