MENU

Mondovì, party benefico dei figli in ricordo di “Chicca”: 10mila euro all’Istituto Candiolo

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì, party benefico dei figli in ricordo di “Chicca”: 10mila euro all’Istituto Candiolo

La consegna dei fondi nel 2022

L’idea del party benefico è dei fratelli Filippo e Francesco Garelli, di Mondovì. L’avevano già organizzato nel 2019, quando la loro mamma, “Chicca” Galleano, era in cura nell’Istituto di Candiolo. Allora raccolsero 4 mila euro. Il ricordo per la madre scomparsa nel 2020 a causa di un cancro, li ha spinti a non fermare la tradizione della raccolta fondi, così i due giovani monregalesi hanno organizzato lo scorso 29 agosto un’altra festa, sempre nei locali della parrocchia di Sant’Anna Avagnina. Più del doppio la donazione che hanno potuto fare a Candiolo: 10 mila euro consegnate nelle mani della presidente Allegra Agnelli, che li ha ricevuti all’ Irccs insieme al direttore della Fondazione, Gianmarco Sala, e a Filippo Montemurro, direttore della divisione di Oncologia Clinica Investigativa dell'Istituto di Candiolo-Irccs.

«Il party benefico, lo Spleen juice party  - hanno detto i ragazzi - nasce  per insegnare a fare del bene divertendosi, per mostrare solidarietà nei confronti di chi, tutti i giorni, deve affrontare e combattere la propria battaglia e per non dimenticare coloro che già hanno lottato, come la nostra mamma».

Ecco cosa scrive Filippo sul suo profilo “Instagram”: «Sotto le redini di mio fratello Francesco riesce a raccogliere e devolvere l’incredibile quanto inaspettata cifra di diecimila euro alla Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro. Sono estremamente orgoglioso e fiero del traguardo raggiunto. Pertanto vorrei approfondire le motivazioni che ci hanno spinto a dare vita all'evento. Questa iniziativa nasce come via di fuga, per permettere d’interrompere quello stato di soggezione che si presenta all’incombere di determinate situazioni. Nasce come mezzo, per poter rendersi partecipi in questa lotta. Nasce per unire, per insegnare a fare del bene divertendosi. Nasce come voce, per poter mostrare solidarietà nei confronti di chi, tutti i giorni, deve affrontare e combattere la propria battaglia. Nasce per non dimenticare coloro che già hanno lottato, come Alessandra e Chicca. Grazie @spleen_juice e grazie a tutti coloro che hanno contribuito anche solo in minima parte al progetto, un grazie speciale anche a tutti coloro che ci han creduto fin dal primo momento, a presto».

 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl