MENU

Il cigno nero è arrivato

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Il cigno nero è arrivato

Con l'espressione "cigno nero", in campo filosofico, s’intende un evento raro, imprevedibile e inaspettato (che può essere sia positivo, sia negativo). Non può essere previsto, immaginato. Il cigno nero, infatti, in primo luogo, è un evento isolato, non è nelle nostre aspettative, perchè nella nostra breve vita nulla indica che possa avvenire. E poi ha un impatto enorme. È ciò che sta accadendo con il coronavirus: le nostre deboli menti devono elaborare un evento non ordinario. Come si affrontano i cigni neri? Dicono i filosofi che bisogna “considerare gli estremi”, aggiungendo questo esempio: “possiamo capire la salute senza considerare le malattie e le epidemie? Quasi tutto nella vita sociale è prodotto da rari e conseguenti shock e salti. Eppure ci si concentra su ciò che è normale”. Il riferimento non potrebbe calzare meglio. La parola magica è responsabilità. Ognuno di noi deve comportarsi in modo responsabile. Tradotto: fidarci della scienza, di ciò che consigliano medici ed esperti, senza allarmismi o psicosi per il cigno nero. Altro elemento: la comunicazione. Non comunicare e non dire è impensabile: sarebbe l’atteggiamento da dove è partito tutto, in Cina. Al cittadino va comunicata l’esistenza di un problema, ma dire troppo e dire male è altrettanto pericoloso del non dire. Anche qui: fidatevi della buona informazione.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl