MENU

La grande prova, ora tocca a noi

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
La grande prova, ora tocca a noi

L’Italia non ferma ancora i motori del tutto. L’altalena dei decreti dice che qualcosa è ancora in funzione. È chiaro, però, ormai, che dopo l’emergenza sanitaria, la nazione vivrà l’emergenza economica. Stiamo vivendo, più o meno consapevolmente, una grande prova, unica dal dopoguerra ad oggi. Si prova a restare uniti per cercare di sorreggere lo sforzo dei sanitari ad arginare la pandemia, mentre si attende il picco del contagio (e quindi il calo dei morti e dei contagi) che nessuno, in realtà, sa quando sarà. L’Italia è sbarrata, lo dicono i titoli cubitali dei giornali. Il contenimento è rappresentato dallo “stare a casa, la cosa più importante di sempre”. Fa male riportare la cronaca dei nostri paesi raggiunto, ormai, in modo capillare, dal covid, ma se si rispettano le misure la contagiosità del virus (cioè la sua vera forza) diminuirà. È arrivato, però, il momento di estendere i tamponi a tutto il personale sanitario, capitale umano prezioso di cui dovremo ricordarcene anche alla fine di questa brutta avventura dell’umanità. Perchè ce la faremo, sebbene con ferite gravi? Perchè abbiamo un sistema sanitario che funziona, nonostante i tanti errori del passato in questo campo (e a volte si ripetono) e perchè terremoti ed alluvioni non ci hanno fermato. Il coronavirus deve diventare opportunità per rilanciare.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl