MENU

Le parole della nuova fase

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Le parole della nuova fase

Le parole sono importanti: “coraggio e prudenza” ha detto il Presidente Sergio Mattarella per la Festa della Repubblica in epoca covid-19. “Cautela e ripartenza” ha rilevato pochi giorni prima Alberto Cirio, governatore della Regione Piemonte. I quattro sostantivi indicano una svolta significativa per gli italiani: oggi, mercoledì, con il giornale in edicola, i cittadini dovranno tenerne conto per analizzare le complicate sensazioni che stanno vivendo nei giorni in cui per la prima volta dopo le limitazioni per il coronavirus, ci si può spostare di regione in regione. Chiamiamola ancora Fase 2 o inizio della Fase 3, ma questo periodo è, senza dubbio, il più delicato, il più faticoso, quello da non disperdere. Anche perchè è stato tormentato il riavvicinamento tra le regioni ed il governo, con posizioni diverse. I monregalesi (nel senso più ampio del termine geografico) sono stati esemplari: pochissimi i casi di incoscienza sociale riportati in cronaca. Non è il momento di “sbracare”: il virus è ancora presente, dobbiamo convivere con le nuove abitudini: mascherine, distanze, igienizzazione.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl