MENU

Aria di autocensura

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Aria di autocensura

Non esiste solo il covid per quanto riguarda l’informazione. Ci sono notizie che passano troppo sotto traccia. La decapitazione, da parte di un estremista islamico di Samuele Paty, docente francese reo di aver fatto riflettere i propri studenti sui concetti di libertà di espressione è un atto indegno dell’umanità. Pari sdegno suscita il presidente turco Erdogan che dice: in Francia ed in Europa trattiamo i musulmani come gli ebrei durante l’Olocausto. Inaccettabile: perchè l’affermazione è falsa e stride dopo secoli di laicità e libertà conquistata anche grazie alla Rivoluzione francese. Non ho sentito espressioni da parte della politica italiana: 40 pagine di giornali sul covid, poco su questa notizia. Dimenticato il “Je suis Charlie”, si accetta che tutto il mondo musulmano dica “boicottiamo la Francia”.  Il discorso di Macron su questo tema dura due minuti, dovrebbe essere letto nelle scuole. La verità è che abbiamo paura, è una forma di capitolazione culturale buttando nel cesso la difesa dei valori laici fondamentali della nostra civiltà.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl