MENU

La notizia del covid

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
La notizia del covid

La costruzione di una notizia, di un giornale, deve essere più forte del covid. È la convinzione che a chi lavora nell’informazione passa per la mente ogni giorno ponendosi di fronte ad un titolo, una notizia, un articolo. La “dimensione” della pandemia ci invade e lo sforzo per non “guardare solo al covid” è grande. Perchè questo virus sta tentando, tra i suoi malefici effetti, di totalizzare le nostre esistenze e chi fa informazione non può non tenerne conto. Sarò chiaro: i giornalisti non saranno simpatici a molti, ma a me stanno sulle scatole i pressappochisti che hanno la verità in tasca sulla pandemia come sulla Nazionale di calcio. E pontificano sui social: 10 righe di verità tautologiche. Ci piacerebbe tornare a scrivere di tanti argomenti che non siano le implicazioni del coronavirus e fa male quando qualcuno (pochi in realtà) ci grida “basta!” quando diamo l’ennesima notizia sui numeri del contagio. Il martellante flusso di novità sul covid non è un piacere nemmeno per noi, ma quando, documentiamo, come su questo numero, le impennate dei contagi, non trattare il coronavirus sarebbe un insulto all’esigenza di dare e ricevere notizie. L’informazione al tempo del covid è complicata, soprattutto per i giornalisti. Le vostre lettere, l’affetto dei lettori sono di conforto, ci dice che andiamo nella giusta direzione. Vi chiediamo di continuare a dimostrarcelo.

g.sca.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl