MENU

Teppista esemplare

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Teppista esemplare

Ci piace pensare che i giudici del tribunale siano stati convinti a definire solo “un atto di teppismo” accompagnato da una multa, l’azione non solo coraggiosa, di più, della giornalista col cartello anti Putin, grazie all’enorme risonanza che il mondo ha tributato al gesto rivoluzionario di Marina Ovsyannikova. Sono stati 13 secondi di dissenso clamoroso nella terra che ha già fatto 15 mila arresti di manifestanti. “Provo vergogna per il fatto che permettevo di dirvi balle in tv”, ha detto lei in un video su Twitter visto milioni di volte prima di essere cancellato. Se “10 generazioni non si toglieranno la vergogna di ciò che è stato fato dai russi in Ucraina”, spero che altre 10 ricordino questa donna che balza dietro alla conduttrice assestando un pugno nello stomaco stile Hulk a Putin sulla tv nazionale. “Eroica” è dire poco. La battaglia per la libertà ha sempre costi molto alti, non diamo per scontato il contrario noi che conosciamo la pluralità delle voci e il confortante rumore “di chi non la pensa come noi ma ha diritto di dirlo”. Un inchino per Maria per un gesto che, pochi, forse me compreso, avrebbero il coraggio di fare. Riconoscerlo è già un passo avanti verso la libertà.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl