MENU

53 giorni

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
voto

Mancano 53 giorni alle elezioni politiche. L’attenzione mediatica e politica sul conflitto ucraino si è affievolita e con questa l’attenzione alla conta degli arrivi giornalieri da quel Paese. Aumenta, invece, la cura di raccontare quanti ne arrivano a Lampedusa. La guerra non è più nelle prime cinque notizie dei tg nazionali. Le riforme della giustizia, delle pensioni e della legge elettorale, la razionalizzazione della burocrazia non sono più all’ordine del giorno di alcuno, sebbene fossero nell’agenda della politica fino al giorno della consapevolezza che si sarebbe andati a votare. Alcuni parlano dei problemi energetici, nessuno si sta occupando delle ricadute dell'aumento dei tassi di interesse dopo che la Bce ha alzato il suo tasso di interesse di riferimento per la prima volta in più di un decennio. Ciò aumenterà l'importo che l'Italia paga sul suo debito, che con circa il 150% del Pil annuo del Paese è uno dei più alti al mondo con il conseguente rallentamento dell'economia. Mancano 53 giorni alle elezioni: sono certo che qualcuno dei candidati si farà parte diligente occupandosi di questi temi entro 53 giorni, oltre ad alleanze e distribuzioni dei seggi in Parlamento. O no?

g. sca.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl