MENU

LANGA

Il dottor Filipponi: «Di Clavesana, Cigliè e Rocca Cigliè me ne sono innamorato pian piano»

Intervista al medico di base residente a Carrù che a fine mese andrà in pensione

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Il dottor Filipponi: «Di Clavesana, Cigliè e Rocca Cigliè me ne sono innamorato pian piano»

Il sindaco di Clavesana Luigino Gallo tra il dottor Filipponi e il dottor Calleri

A fine mese compirà 64 anni, raggiungerà il traguardo dei 32 anni di servizio e lascerà una volta per tutte il mondo del lavoro. Il dottor Ruggero Filipponi, medico di base originario dell’Umbria ma residente a Carrù, dal 1° di marzo potrà godersi la meritata pensione. Tanti, nel corso delle tre commoventi serate organizzate la settimana scorsa a Rocca Cigliè, Cigliè e Clavesana, sono stati coloro che hanno voluto ringraziarlo per il lavoro svolto in questi anni.    

Lei è nato e cresciuto a Terni, come è arrivato nelle nostre zone?

«Dopo essermi laureato nel 1982 a Perugia, mi hanno mandato a fare il militare ad Asti dove ho conosciuto alcuni colleghi tra cui il dottor Grechi che era della zona di Mondovì. Fu lui a dirmi: “Visto che ci sono problemi giù, perché non fai domanda per fare la guardia medica dalle mie parti? Ho ascoltato il suo consiglio e...».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl