MENU

LANGA

Tornare bambini a Murazzano si può grazie ad una mostra fotografica dedicata ai Lego

I curatori: «La passione per i mattoncini e la toyphotography ci ha permesso di superare il Covid»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Tornare bambini a Murazzano si può grazie ad una mostra fotografica dedicata ai Lego

Alzi la mano chi non ha mai giocato con i Lego, i mattoncini assemblabili inventati nel 1932 dal falegname danese Ole Kirk Christiansen il cui nome non è altro se non l’unione delle parole “leg” (“gioca”) e “godt” (bene). C’è, però, anche chi non li utilizza per costruire ma preferisce immortalarli nei loro scatti: stiamo parlando di quattro fotografi, Denis Brignone, Simone Aschero, Michelangelo Musso, Alessio Corneglio, che daranno vita ad una mostra a Murazzano la cui inaugurazione avverrà il 19 luglio. «L’idea - spiegano i ragazzi - nasce per caso, due di noi già producevano scatti di questo genere, ma durante la quarantena forzata del coronavirus la voglia di scattare fotografie ha preso il sopravvento e la passione per i Lego è tornata a farsi sentire dentro ognuno di noi. Abbiamo realizzato questi 50 scatti esposti ed altri che per ragioni di spazio e numeri non sono stati selezionati per la mostra. Ognuno di noi ha realizzato del materiale con i Lego che aveva in casa ed in alcuni casi sono stati acquistati appositamente per realizzare determinate immagini. Tutti noi abbiamo questa passione fin da quando eravamo piccoli e questa è stata una bella occasione per rispolverarli». Sui social network c’è un mondo di appassionati della cosiddetta toyphotography ovvero la fotografia di materiale ludico ed in particolare dei Lego. Tra loro possiamo far rientrare i curatori dell’esposizione in programma a Palazzo Tovegni per 4 domeniche consecutive a partire dal 19 luglio. «Una bella occasione - concludono i fotografi - per unire grandi e piccini appassionati di fotografia e sopratutto di Lego».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl