MENU

LANGA

Clavesana rivive il 2016: evacuate le località Gerino, Prà, Goretti e parte di via Generala

Nella notte esondato il Tanaro: allagati gli impianti sportivi e la vecchia materna

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Clavesana rivive il 2016: evacuate le località Gerino, Prà, Goretti e parte di via Generala

La sirena d’allarme di cui da poche settimane è provvista l’asta metrica sul Tanaro è risuonata nella notte di Clavesana. In questo modo è stato segnalato ai residenti di Borgata Gerino, delle località Prà e Goretti e di via Generala di abbandonare le loro abitazioni. Troppo alto il rischio di rimanere isolati nel momento in cui il fiume, uscito dai propri argini, ha iniziato ad allagare la strada, troppo alto il rischio per chi avesse cercato di mettersi in salvo. «Dal lato che va verso Capoluogo - testimonia l’indomani Cecilia Costamagna, responsabile dell’Ufficio di Polizia Locale del Comune - l’acqua è passata sopra il ponte che da Madonna della Neve sale a Clavesana alta, è uscita da via Generala, dal Gerino e da dietro la diga. Tutto si è svolto  molto velocemente: dal momento in cui abbiamo iniziato l’evacuazione con il supporto dei Carabinieri di Carrù a quello in cui l’abbiamo terminata è passato pochissimo tempo. Basti pensare che quando sono stati caricati gli ultimi clavesanesi l'acqua lampiba già le ruote del mezzo utilizzato per trasportarli:  Le quasi 100 persone che non sono andate dai familiari hanno poi passato la notte nella Sala Polivalente dietro al Circolo Acli».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl