MENU

LANGA

Il neo sindaco di Carrù Nicola Schellino positivo al Covid-19

Ieri mattina non aveva preso parte alle celebrazioni del 4 Novembre

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Il neo sindaco di Carrù Nicola Schellino positivo al Covid-19

Ieri mattina, in attesa dell’esito del tampone a cui si era sottoposto sabato “dopo aver riscontrato sintomi ascrivibili a Covid-19”, si era messo in auto isolamento e non aveva potuto partecipare alle celebrazioni della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Oggi il risultato del test è arrivato ed ha confermato quello che il neo primo cittadino di Carrù Nicola Schellino temeva: la positività al virus. “Ora sto meglio - aveva scritto martedì sera sui social - ma sono sinceramente dispiaciuto di non poter rendere personalmente gli onori ai caduti né procedere alla benedizione delle lapidi poste sulla facciata del Palazzo Comunale. Due gesti simbolici, dotati di profondo significato, per ricordare e ringraziare chi ha dato la vita per la nostra Patria”. Quella del 4 Novembre sarebbe stata la prima ricorrenza civile a cui Nicola Schellino avrebbe presenziato in qualità di sindaco di Carrù. Dal momento che la cerimonia si doveva tenere in forma “essenziale”, il 35enne avvocato, in isolamento all’interno della sua abitazione fino a martedì 10, non avrebbe comunque potuto pronunciare la sua orazione. Per questo mercoledì mattina ha pensato bene di condividerla online con tutti i carrucesi. “Commemorare - si può leggere in un passaggio del discorso - significa ringraziare con affetto le nostre Forze Armate nonché coloro che combattono perché la libertà sia una conquista collettiva. Penso a tutti gli italiani che sono caduti in missioni di pace all’estero, ma pure a tutti quegli operatori della sicurezza e delle forze dell’ordine che, quotidianamente anche nel nostro Paese, consumano la propria vita per mantenere la nostra più sicura. Non sciupiamo il loro insegnamento ed il loro costante impegno. Impegno e responsabilità devono essere i presupposti necessari per costruire il futuro: noi tutti costruiamo l’Italia, giorno dopo giorno. Non dimentichiamolo.  Viva l’Italia, Viva le Forze Armate”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl