MENU

LANGA

Bottigliette d’acqua per pulire la pipì dei cani, anche a Dogliani ora sono obbligatorie

Nuovo regolamento per il decoro urbano: prescrizioni per i proprietari di fabbricati fatiscenti

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Bottigliette d’acqua per pulire la pipì dei cani, anche a Dogliani ora sono obbligatorie

“Fuma ‘n sfors” è scritto sui manifesti del comitato di quartiere Suta ‘i Porti e ‘n Piasa apparsi nei giorni scorsi in centro Dogliani. L’esortazione è rivolta ai proprietari dei cani che, oltre a paletta e sacchettino, d’ora in avanti dovranno avere con sé una bottiglietta d’acqua per lavare le deiezioni dei loro amici a quattro zampe. Questo da quando, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, è stato approvato all’unanimità il nuovo regolamento per il decoro urbano. “Chiunque accompagni o abbia in custodia l'animale deve sempre essere munito di contenitori di acqua per diluire immediatamente le deiezioni liquide, lavare lo sporco eventualmente lasciato dalle deiezioni solide”, si può leggere nel punto 6.6 del regolamento. Chi non adempie rischia sanzioni. «Il nuovo regolamento - spiega il consigliere Antonio Bosio, capogruppo della maggioranza - non contiene solo regole per i bisogni fisiologici dei cani ma anche la manutenzione delle facciate, la cura delle vetrine per i negozi sfitti e tante altre prescrizioni. In pratica un decalogo del buon cittadino per tutelare e valorizzare il decoro urbano».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl