MENU

LANGA

Donne di Farigliano, Dogliani, Clavesana, Cigliè e Mondovì diventano “Muse Country” in nome della bellezza

Grazie a un progetto della fotografa Alessandra “Alex” Botto nato durante il primo lockdown

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Donne di Farigliano, Dogliani, Clavesana, Cigliè e Mondovì diventano “Muse Country” in nome della bellezza

Le avevamo viste quest’estate all’aperto con indosso abiti country, le abbiamo ritrovate al chiuso in versione “total black”. Sono le protagoniste del progetto “Le Muse Country” ideato durante il primo lockdown dalla fotografa di Farigliano Alessandra “Alex” Botto. Dieci bellissime donne che hanno deciso di mettersi in gioco e vestire per qualche giorno i panni delle modelle per un servizio fotografico di cui ha parlato anche Lorella Flego, giornalista di moda molto conosciuta nell’ambiente in Italia e Slovenia. «Il progetto - commenta la fotografa - nasce dalla mia passione per l’estetica e la moda. Volevo dimostrare che, quando una persona è bella “interiormente”, facilmente lo è anche “esteriormente”: credo di esserci riuscita grazie a donne che di professione non fanno le modelle».

Delle dieci Muse Country sette abitano nelle nostre zone. Laura Bongiovanni, Stefania Albesiano e Elena Occelli sono di Farigliano, Giuliana Stra di Dogliani, Livia Anselma di Monforte, Eva Bianco di Cigliè, Valentina Sacchi di Mondovì. Abita in Olanda ma affitta appartamenti per le vacanze a Clavesana, invece, un’ottava musa, Anja Zwarthoed. Marta Carelli (fotografa e assistente di Oliviero Toscani) e Laura Botto, infine, sono rispettivamente di Alba e Monticello d’Alba. «A me - aggiunge Alessandra Botto -...».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl