MENU

LANGA

Farigliano: l’autore dei furti di rame al cimitero individuato grazie alle telecamere

L’uomo è stato denunciato dalla Polizia Locale

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Farigliano: l’autore dei furti di rame al cimitero individuato grazie alle telecamere

È stato individuato l’autore dei due furti di rame avvenuti tra gennaio e febbraio all’interno del cimitero comunale di Farigliano. A denunciarlo alla Procura della Repubblica di Cuneo la Polizia Locale del paese che è riuscita a identificare prima il veicolo utilizzato, poi a risalire all’identità del suo proprietario, M.C.: un italiano residente nel Cuneese. L’indagine è partita nelle scorse settimane in seguito alle segnalazioni di quanti avevano lamentati la sparizione dal Camposanto cittadino delle grondaie e delle coperture di varie tombe di famiglia. Si è risolta positivamente anche grazie alle immagini riprese dalle telecamere del sistema di videosorveglianza dotate di Targasystem per la lettura delle targhe volute fortemente dall’amministrazione guidata dal sindaco Ivano Airaldi. L’attività di vigilanza e controllo dell’area cimiteriale ora sarà implementata per evitare che vengano commessi ulteriori reati oltraggiosi del sentimento religioso all’interno dei luoghi di culto. «Mi spiace per le persone che hanno subito i danni - dichiara Airaldi - ma, nel contempo, sono contento che il sistema di videosorveglianza implementato proprio per contrastare ogni tipologia di reato, abbia funzionato bene. Faccio un plauso al nostro Ispettore Capo di Polizia Locale Elio Chiappa per l’importante e meticolosa operazione investigativa atta ad individuare il malvivente». Nei primi mesi dell’anno furti di rame non si sono registrati solo a Farigliano ma un po’ in tutta la Langa monregalese e nel Fossanese: l’ultimo a Carrù dove, per due volte nel giro di circa un mese, è stato portato via anche il piombo.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl