MENU

LANGA

Caso segretario comunale, il sindaco in consiglio: «Il Comune di Dogliani non è coinvolto»

La minoranza, dopo aver chiesto le dimissioni della Giunta, non ha partecipato alla seduta

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Caso segretario comunale, il sindaco in consiglio: «Il Comune di Dogliani non è coinvolto»

Una votazione nel corso del consiglio comunale di Dogliani di ieri che è stato trasmesso su Youtube

«Il Comune di Dogliani non è assolutamente coinvolto nei fatti avvenuti negli anni passati nel contesto dell’ente locale di Santo Stefano Roero dove la dottoressa prestava servizio. Fino a che non sarà fatta luce in modo definitivo su questi episodi, riteniamo superfluo ogni commento e giudizio non pertinente». Così il primo cittadino di Dogliani Ugo Arnulfo a proposito delle misure cautelari nei confronti della dottoressa Anna Maria Di Napoli, segretario comunale a Dogliani e in altri 5 Comuni, di cui si è avuta notizia solamente nella mattina di martedì. La comunicazione del sindaco è arrivata ieri sera all’inizio del consiglio comunale di Dogliani: consiglio comunale a cui il gruppo di minoranza capeggiato da Modesto Stralla non ha partecipato. Il perché i consiglieri Belligero, El Faqir, Sanino e Stralla lo hanno spiegato in una dura lettera inviata al sindaco e ai colleghi della maggioranza con cui hanno chiesto le dimissioni della Giunta. “La situazione che è venuta a crearsi - si può leggere nella missiva datata 29 giugno - ci costringe, anche per salvaguardare il buon nome della città di Dogliani, a chiedere le dimissioni immediate dell’attuale Giunta che, pur a conoscenza degli atti in corso nei riguardi della dottoressa Di Napoli alla data dell’assunzione in carico nel nostro Comune, apparsi sui giornali, non ha fatto una logica e necessaria riflessione sull’opportunità di avvalersi di tale collaborazione...”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl