MENU

LANGA

Dogliani, Porcheddu: «In un anno raggiunti importanti risultati con i ragazzi del Centro Diurno “L’Approdo”»

Intervista al direttore del consorzio all'indomani del compleanno del servizio dedicato ai ragazzi in carico alla neuropsichiatria

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Dogliani, Porcheddu: «In un anno ottenuti importanti risultati al Centro Diurno “L’Approdo”»

Martedì scorso, con il nostro giornale in chiusura, il Centro Diurno Socio Riabilitativo “L’Approdo” ha festeggiato un anno di vita. Il compleanno di questo servizio socio-assistenziale attivato dalla Cooperativa Sinergie Sociali nel complesso del Sacra Famiglia di Dogliani è l’occasione per tracciare un bilancio del lavoro svolto finora in una struttura semiresidenziale che sta ospitando 10 ragazzi tra i 10 e i 18 anni in carico alla neuropsichiatria. Lo abbiamo fatto con Gian Piero Porcheddu, il direttore della cooperativa albese.

Direttore Porcheddu, avete festeggiato il compleanno del Centro Diurno Socio Riabilitativo: qual è il suo bilancio di questo primo anni di attività?

«Il bilancio è positivo oltre ogni più rosea aspettativa. Un servizio semiresidenziale come questo, viste le difficoltà, nasconde sempre qualche incognita. Invece devo dire che i risultati ottenuti con i ragazzi sono stati davvero importanti. Lo testimonia la qualità delle canzoni rap composte, delle foto scattate, dei piatti preparati, della recitazione sperimentata frequentando i vari laboratori di musica, arti grafiche, cucina e teatro».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl