MENU

LANGA

“Zucca in Piazza”: nel weekend a Piozzo qualcosa di molto simile alla Fiera che non c’è

Il 2 e 3 ottobre i coloratissimi ortaggi al centro di un evento dedicato ai produttori locali

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
“Zucca in Piazza”: nel weekend a Piozzo qualcosa di molto simile alla Fiera che non c’è

Fausto Ameglio, Teo Musso e il sindaco Acconciaioco al Baladin Open Garden

Essendo previsto un numero limitato di bancarelle Pro Loco e Comune hanno preferito chiamarla “Zucca in Piazza”. La manifestazione in programma sabato 2 e domenica 3 ottobre a Piozzo, però, sarà molto simile alla Fiera Regionale della Zucca. Più simile alla fiera che all’evento andato in scena l’anno scorso: “Zucca in Cascina”. «La cosa bella - dicono dall’amministrazione comunale - è che ci siamo seduti attorno a un tavolo assieme ai rappresentanti di Pro Loco, Protezione Civile e Polizia Municipale e abbiamo preso tutti insieme una decisione. L’obiettivo era fare di nuovo qualcosa per i produttori piozzesi ma tornando a portare gente in paese: la speranza è di organizzare di nuovo la Fiera nel 2022».

Era il 3 luglio quando la locale Pro Loco annunciò sulla sua pagina Facebook il ritorno della kermesse dopo l’anno di stop dovuto alla pandemia. Alla fine, dopo averci pensato a lungo, gli organizzatori hanno preferito “ridimensionare”. «Invece di avere 200 stand - spiega Francesco Ameglio, segretario della Pro Loco - ne avremo una ventina e saranno tutti dei produttori locali che proporranno zucche, vino, mais, nocciole, agri-burger, ecc… Abbiamo optato per una versione “ridotta” della Fiera perché sarebbe stato impossibile con i numeri registrati negli ultimi anni garantire il distanziamento. Nonostante ciò di gente ne arriverà: per questo all’ingresso chiederemo a tutti di usare la mascherina e di essere in regola con le disposizioni in materia di Green Pass».

In attesa del ritorno della Fiera vera e propria, nel weekend gli amanti delle zucche ritroveranno comunque tanti ingredienti che, col tempo, hanno fatto diventare la manifestazione così frequentata. Per esempio la mostra tecnico-scientifica all’Alba Rosa con oltre 550 varietà coltivate a Piozzo, l’esposizione delle zucche sui carri d’epoca in piazza e gli intagliatori di zucche. Inoltre si potranno trovare i muffin alla zucca. Due le esposizioni nella Chiesa dei Battuti Neri: una mostra di quadri di Romolo Garavagno e una con le foto di tutti i vincitori delle scorse edizioni del concorso fotografico “Metti la Foto in Zucca”. Inaugurazione senza consegna della Zucca d’Oro del Comune sabato alle 11 in piazza 5 Luglio 1944. Un gustoso “antipasto” della due giorni si è avuta domenica in occasione dell’iniziativa dal titolo “La Zucca al Baladin Open Garden” che prevedeva un’esposizione di zucche, un mercato agricolo delle aziende piozzesi e un menù dedicato alla zucca. «È stata - conclude Ameglio - un’anteprima della stagione della Zucca Piozzo. Purtroppo c’è stato brutto tempo ma afflusso, soprattutto al pomeriggio, ce n’è stato». 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl