MENU

LANGA

Farigliano: domani, domenica 5, la Fiera dei Puciu con la distribuzione della “Minestra degli Uomini”

Oggi, alle 17, l'inaugurazione della mostra fotografica di Gianandrea Porro in biblioteca

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Farigliano: domani, domenica 5, la Fiera dei Puciu con la distribuzione della “Minestra degli Uomini”

Dopo essersi abbuffati di bagna cauda nell’ex Milanostampa, i fariglianesi sono pronti per la “Fiera dei Puciu e di San Nicolao”. Del tradizionale appuntamento in programma domenica 5 dicembre ne hanno parlato il sindaco Ivano Airaldi e la presidente della Pro Loco Marita Barberis negli studi di Telegranda. «La Fiera - ha ricordato Airaldi - è nata intorno al 1337 quando Farigliano era un feudo del Marchesato di Saluzzo. All’epoca la responsabilità del territorio era affidata alla Marchesa Isabella Doria: a lei, nel momento in cui emerse una contesa tra i Gesian (abitavano in paese) e i Craciot (vivevano lungo il Tanaro), si rivolsero le donne del paese. La Marchesa impose agli uomini delle due fazioni di pulire le verdure e preparare tutti insieme una minestra: la “Minestra degli Uomini”». La zuppa a base di trippe e ceci sarà servita anche domenica a partire dalle 11,30: a prepararla, nella notte tra sabato e domenica (la cottura inizierà intorno alle 22,30-23), solo ed esclusivamente gli uomini. Poco prima della distribuzione, alle 11,15, avverrà l’inaugurazione dell’edizione 2021 della Fiera sulle note della banda de “I Giovani” di Farigliano (in diversi momenti della giornata si esibirà anche la Corale Gat Ross che proporrà canti popolari). A quel punto i visitatori in arrivo per curiosare tra le bancarelle del mercato tradizionale e dei prodotti locali potranno scegliere se degustare la tipica pietanza o indirizzarsi sullo street food. Altro  momento clou intorno alle 14: la “disfida dei birilli”, uno dei tanti giochi popolari la cui pratica è in attesa di entrare nel patrimonio immateriale dell’Unesco, riservata alle sole donne. Sempre alla stessa ora il Gruppo Alpini di Farigliano offrirà caldarroste e vin brulé sotto i portici. «Oltre al minestrone preparato dagli uomini e alle bije a cui giocano le donne - ha aggiunto la presidente Barberis - noi della Pro Loco promuoviamo i puciu, le nespole alla base di una confettura dal sapore gradevole in grado di abbinarsi non solo ai dolci ma anche alla carne e al formaggio». Tre le mostre allestite: quella degli scatti di Gianandrea Porro dedicati al mondo dei malgari in biblioteca (oggi, sabato 4, alle 17 l'inaugurazione a cui seguirà la consegna della Costituzione ai 18enni), quella con le foto del concorso “Girasoli a Farigliano” (dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18)  e quella dei trattori d’epoca. L’evento poi, avrà anche una gustosa appendice: sabato 11 dalle 19,30 nell’ex Milanostampa si svolgerà un’altra serata gastronomica dedicata al bollito misto dal titolo “Cosa bolle in pentola?” (prenotazioni entro il 9 al 327/0757788). 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl