MENU

LANGA

Prodotti tipici, giochi e animali della fattoria: a Murazzano domenica c’è “Anduma e Tas-Tuma”

Alle 17 la premiazione della migliore composizione in cestino a tema “La tuma”

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Prodotti tipici, giochi e animali della fattoria: a Murazzano domenica c’è “Anduma e Tas-Tuma”

Assaporare le specialità del territorio, riscoprire le tradizioni, osservare da vicino gli animali della fattoria all’interno dei recinti. Tutto questo sarà possibile a Murazzano domenica 24, il giorno in cui andrà di nuovo in scena dopo due anni di stop “Anduma e Tas-Tuma”. La fiera mercato degli Allevatori Ovini Selezionati di Razza delle Langhe è in programma dalle 9 alle 18 in piazza Monsignor Dadone e nelle aree limitrofe. Qui, oltre alle bancarelle, alle postazioni degli antichi mestieri (attrezzi e lavorazioni di un tempo come la cardatura della lana, l’arrotino, la sgranatura del granoturco, la stampa su tela, la filatura, ecc…) e agli animali, ci saranno trattori, mezzi agricoli d’epoca, un’area giochi e “Trucco bimbi”. Per gli amanti della cultura ecco la mostra di Pierre Tchakhotine nel Santuario della Madonna di Hal e la possibilità di visitare, dalle 10 alle 19, torre medievale, Santuario e Giardino Tovegni. Bisognerà spostarsi nella vicina piazza Umberto I, invece, per assistere alle esibizioni dei rapaci (dalle 16 alle 17). «Nel corso della giornata - aggiunge il sindaco Luca Viglierchio - premieremo chi indovinerà il peso di un sacco pieno di lana. Inoltre, come si faceva diversi anni fa in occasione della Fiera dei 30, chi realizzerà la migliore composizione in cestino a tema “La tuma”. Si tratta di un’usanza in voga in passato in occasione della “Fiera dei 30” che abbiamo voluto riproporre: una giuria decreterà quale di questi cestini esposti in piazza tutto il giorno dalle 10 sarà il più bello. Non abbiamo previsto un momento inaugurale ma la “carne al fuoco” è tanta: speriamo di registrare una buona affluenza. Personalmente sono sicuro che, se il tempo tiene, ci sarà».

Davanti al Santuario della Madonna di Hal i visitatori troveranno banchi di frutta, miele, composte, spezie, cibi, dolciumi e lavorazioni artigianali. Nello stesso spazio è presente il Salone Polivalente  qui la rinnovata Pro Loco allestirà un punto ristoro dove, dalle 11, si potranno degustare i prodotti tipici locali accompagnati dai vini della zona. «L’organizzazione - dice il nuovo presidente della Pro Loco Gabriele Visetti - è a buon punto. Siamo pronti a servire fino a 300 pasti: proporremo un menù formato da antipasto (saranno distribuiti affettati e tuma di Murazzano nelle sue diverse stagionature), primo (che si potrà insaporire con la tuma grattugiata), secondo (salsiccia) con contorno, dolce e un buon bicchiere di vino».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl