MENU

LANGA

Giusti, Rocca e Brognano candidati a Bastia: diamo un’occhiata ai loro programmi

In tre ambiscono alla poltrona di sindaco del paese, si vota il 12 giugno

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Giusti, Rocca e Brognano candidati a Bastia: diamo un’occhiata ai loro programmi

Come anticipato la settimana scorsa, il 12 giugno i cittadini bastiesi potranno scegliere tra tre candidati sindaco: il 44enne cuneese Steve Giusti (ex consigliere di minoranza a Castelmagno), il 68enne Francesco Rocca (primo cittadino di Bastia dal ‘90 al ’99), e il 56enne astigiano Roberto Brognano (presidente dell’International Animal Protection League). Diamo un’occhiata ai programmi delle loro tre liste: “Per Bastia Mondovì, Giusti sindaco, l’alternativa”, “Insieme per Bastia” e “Partito Gay Lgbt+ Solidale, Ambientalista, Liberale”.

Programma Giusti “Per Bastia Mondovì”

Si compone di 5 punti “per migliorare la vita dei cittadini” il programma della lista di Steve Giusti “Per Bastia Mondovì, Giusti sindaco, l’alternativa”. Lavoro, sicurezza, ambiente, società e turismo le priorità del 44enne agente di polizia penitenziaria. “Per salvaguardare l’ambiente - si può leggere nel programma di Giusti - bisognerebbe come prima cosa attuare una bonifica Eternit dell’impianto fotovoltaico della fonderia...

Programma Rocca “Insieme per Bastia”

Si è posta come obiettivo e orizzonte generale la “valorizzazione e rivitalizzazione” di Bastia Mondovì la lista di Francesco Rocca “Impegno per Bastia”. Per centrarlo l’ex assessore provinciale residente a Carrù ma nato a Bastia Mondovì ha presentato un programma formato da 8 punti. Qualora vincesse favorirebbe l’accessibilità al nuovo ambulatorio medico attraverso la creazione di parcheggi, creerebbe una comunità energetica, un consiglio comunale dei ragazzi...

Programma Brognano “Partito Gay Lgbt+”

Comprende tutti i progetti e le iniziative “principali e necessarie per far crescere la comunità” il programma della lista di Roberto Brognano “Partito Gay Lgbt+ Solidale, Ambientalista, Liberale”. Al suo interno le politiche (non solo volte all’integrazione e all’inclusione) che l’operaio 56enne vorrebbe realizzare a Bastia Mondovì. “Attivando sul territorio un Checkpoint comunale per le malattie sessualmente trasmissibili - è scritto...”. 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl