MENU

LANGA

Dogliani: alle 17 inizia il Festival della Tv e Nuovi Media 2022

Il paese ospita l’evento che termina domenica: Benedetta Parodi, Cairo, Guzzanti e Caterina Caselli attesi oggi

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Dogliani: alle 17 inizia il Festival della Tv e Nuovi Media 2022

Dieci anni fa la terra delle uve dolcetto fu scelta per ospitare un evento che prima di allora nessuno aveva immaginato. Guardava al futuro, della comunicazione in primis, ma anche della società, perché mai come nell’ultimo secolo la società è stata trasformata dalla comunicazione. Federica Mariani e Simona Arpellino, le organizzatrici,  ci avevano visto giusto ed ora quell’evento, il Festival della Tv e Nuovi Media, è prossimo all’11^ edizione. Nonostante la crescita dell’evento, mai è stata messa in discussione la location: “Non  sarebbe lo stesso in una grande città - ha detto Mariani in conferenza stampa - , è uno scambio reciproco che porta cultura in provincia e il paese lo recepisce bene”. Unico neo? I trasporti, a Dogliani non c’è il treno da novant’anni. Approfittando della presenza di esponenti regionali il sindaco di Dogliani non ha perso l’occasione per suggerire investimenti nella direzione trasporti e infrastrutture per i piccoli ma prestigiosi centri della terra di Langa. Poi la presentazione del ricco palinsesto. Si apre venerdì 2 settembre e lunedì mattina, nella sala del Circolo dei Lettori a Torino è stata presentata nel dettaglio. Gli ultimi dettagli a dire il vero perché il ricco programma, oltre 50 appuntamenti cui parteciperanno più di 80 ospiti illustri del panorama televisivo e giornalistico italiano, è già tutto pubblicato nero su bianco sul sito ufficiale. “In Ascolto” è il tema. Tre piazze più una i teatri degli appuntamenti: Umberto I e piazza Carlo Alberto, le tradizionali, Piazza Belvedere nel Borgo Castello, esperimento confermato dopo il successo dello scorso anno, e piazza San Paolo, che ospiterà gli incontri e le dirette di Radio Capital, partner attiva della kermesse. Il palinsesto prevede numerose occasioni di confronto sull’informazione contemporanea: sabato in particolare con il  direttore del Tg di La7 Enrico Mentana, cui seguirà il confronto fra i direttori delle principali testate nazionali italiane: Massimo Giannini (La Stampa), Maurizio Molinari (La Repubblica), Luciano Fontana (Corriere della Sera), Francesco Cancellato (Fanpage), Stefano Feltri (Domani), Agnese Pini (Quotidiano Notizie), e Mario Sechi (Agi) moderati dalla giornalista Alessandra Sardoni. Interverrà al Festival anche Jèrome Fenoglio, Direttore di Le Monde sul palco con Aldo Cazzullo.  Non manca la finestra politica, doppia, con  Enrico Letta, segretario Pd  e Antonio Tajani, coordinatore di Forza Italia. Non insieme sul palco, ma entrambi affidati al direttore di Repubblica Maurizio Molinari. All’incontro con Tajani parteciperà anche il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. A Corrado Formigli, che ha mantenuto la promessa di tornare al Festival, l’onere dell’intervista all’ingegnere Carlo De Benedetti. Tornerà anche Urbano Cairo, ormai ospite di casa. Fra gli appuntamenti che coinvolgeranno le realtà locali “La cultura del lavoro, la ricerca dei talenti e l’importanza della comunicazione” cui parteciperanno il presidente di Confartigianato Luca Crosetto e Nicola Chionetti, produttore che porta avanti la storica cantina di famiglia e che fu sindaco a Dogliani alla prima edizione del Festival. Saranno a Dogliani anche Benedetta Parodi, grande protagonista su piccolo schermo, Maurizio Lastrico, comico a Zelig e fra i protagonisti dell’ultimo Don Matteo (piazza Carlo Alberto), Corrado Guzzanti artista a tutto tondo dell’intrattenimento televisivo, e la produttrice discografica Caterina Caselli che chiuderà la prima giornata del Festival con l’appuntamento serale. E poi i The Jackal, prototipo della sfida vinta alla conquista della multicanalità, Manuel Agnelli, sul palco con Linus e Luca De Gennaro. E poi Joe Bastianich e Barbara D’Urso, i Marlene Kuntz con Teo Musso patron del Baladin, presente anche alla conferenza stampa di lunedì a Torino, e gran finale, domenica sera, con Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, regista, sceneggiatore, attore e scrittore già ospite al festival.

Un ricco programma di eventi collaterali durante i tre giorni della kermesse

 

Il paese di Dogliani si sta attrezzando per accogliere la prestigiosa kermesse del festival della televisione nuovi media. Già lunedì sono arrivati i tecnici per l’installazione dei sistemi necessari alle trasmissioni che trasformeranno la terra di Einaudi in un’antenna nazionale. Ma non è solo la parte tecnica quella che si sta movimentando: come ogni anno, grazie alla collaborazione fra Idee al Lavoro, organizzatrice del festival, e Dogliani Eventi è pronto un ricco programma di appuntamenti collaterali per i numerosi visitatori che potranno restare in paese anche dopo gli incontri. In piazza San Paolo, il 2 settembre dalle 17 alle 21 il 3 e 4 dalle 12 alle 21, la Bottega del vino Dogliani in collaborazione con l’osteria Battaglino propone piatti tipici della tradizione piemontese: due parole con gli amici attorno ad un tavolo è un bicchiere di Dogliani. Il Civico Museo Storico Archeologico Gabetti, il 3 e il 4 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 propone la mostra di Gianni Gallo: un incisore in Langa. Nei locali della Museo degli ex voto il 3 e 4 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18: Vendemmia in Langa, la mostra dedicata agli acquerelli di Egidio Giubergia.  In via Vittorio Emanuele II il 3 settembre dalle 11 alle 18 The Wine Room e già vendemmia: Orlando Manfredi presenta fegato millesimato canzone di vino e dintorni,  uno speciale recital concerto dedicato al bere bene, al bere male e al bere bene o male che sia. E poi Gianni Galli:  un racconto fotografico sulla vita del celebre artista. Per informazioni contattare il 338 63 92 189. Il 3 settembre dalle 20 scaccia tappo cena e dj set.  In via corte e in piazza Confraternita il 3 e il 4 settembre dalle 10 alle 24 mercatino dell’artigianato e della creatività il 4 settembre alle 19 e balconi fioriti la premiazione del concorso.  In via Carlo Rovere il 2 settembre dalle 19 e Leon doro in collaborazione con il venoso e vinicola 23 presentano la grigliata di via rovere prenotazione entro mercoledì 31 agosto al 333 52 02 185. Mentre il 3 settembre dalle 19 la macelleria Doglianese in collaborazione con il venoso propone il panino divino panini cocktail e dj set. In via Savona il 3 settembre dalle 20 cena a base di paella caffè della Paix. Dogliani castello valanga piazza per vedere il 2 settembre dalle 20 musica con i balla canta fisarmonica Gere onda cornamusa e flauto. Al verso del ghiottone il 3 settembre dalle 12 Amy Winehouse i piatti della versa del gattone le opere di Bruno Gabetti e la musica live the i lindi. Infine presso la cappella della sacra famiglia e 4 settembre alle 19:30 inaugurazione della mostra di arte contemporanea buona fortuna ribelli un festival ad arte contemporanea è una selezione di opere della collezione Scarzella.  

Il programma completo del Festival si può consultare al seguente link: https://festivaldellatv.it/programma-2022/

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl