MENU

Coronavirus, ipotesi di lavoro suggerite al Comune di Mondovì: esenzione dei canoni, distribuzione DPI, aiuto nel pagamento dei buoni pasto

Lettera del Circolo Fratelli d'Italia locale

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Coronavirus, ipotesi di lavoro suggerite al Comune di Mondovì: esenzione dei canoni, distribuzione DPI, aiuto nel pagamento dei buoni pasto

Riceviamo e pubblichiamo.

Risulta ormai evidente che l’emergenza che stiamo vivendo ha due fronti principali: uno è quello sanitario, dove quotidianamente il personale medico, gli addetti, gli Ospedali, stanno combattendo in prima linea, con grande abnegazione e coraggio, la battaglia contro il Coronavirus. Il secondo aspetto, già portato all’evidenza dai più lungimiranti tempo fa, oggi particolarmente sotto la luce dei riflettori, è quello legato alle dinamiche economiche, in particolare all’economia reale delle nostre piccole e medie imprese. Il lockdown di questi giorni ha portato all’interruzione di molte attività produttive, e di conseguenza ha creato e sta creando grandi problematiche di liquidità agli imprenditori e ai titolari di piccole aziende.

In questo contesto, il Circolo di Mondovì e del Monregalese di Fratelli d’Italia intende esprimere vicinanza a imprese e famiglie, proponendo all’Amministrazione comunale di Mondovì alcune ipotesi di lavoro per poter affrontare questa inedita emergenza.

COSAP E CIMP. ESENZIONE

Innanzitutto, Fratelli d’Italia chiede all’Amministrazione monregalese che per l’anno in corso si concretizzi l’esenzione dei canoni comunali quali il Canone per l’occupazione spazi ed aree pubbliche (COSAP) ed il Canone sull’installazione di impianti pubblicitari (CIMP), per cui allo stato attuale è stato deliberato esclusivamente un differimento delle sanzioni per ritardati pagamenti al 30 giugno, provvedimento che appare poco utile dato il prolungarsi dell’emergenza. Allo stesso tempo, in merito ai tributi comunali, si richiede un differimento per il pagamento della TARI almeno fino al prossimo 30 settembre. Potrebbe rappresentare una vera e propria boccata di ossigeno per i bilanci delle imprese già oggi in severa difficoltà.

DPI

La seconda richiesta riguarda i cosiddetti “dispositivi di protezione individuale”: Il Circolo monregalese di Fratelli d’Italia chiede al Comune di Mondovì che si faccia garante della consegna di mascherine e idonei dispositivi a tutte quelle attività economiche rimaste aperte, in modo che possano essere distribuite direttamente presso le attività stesse, oltre che al domicilio dei cittadini che in questi giorni ne stanno facendo richiesta. Una ulteriore garanzia di tutela sulla salute di tutti.

Infine, una proposta più legata alle famiglie: il Comune di Mondovì si faccia carico di pagare tutti quei buoni pasto relativi alla Mensa comunale (Asili, Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie e secondarie dell’obbligo) che le famiglie non sono riuscite a saldare per difficoltà economiche. Un altro gesto molto importante che andrebbe ad agevolare direttamente, in questo caso, i nuclei famigliari.

Si tratta di spunti concreti, che oltre a garantire una efficacia immediata rappresenterebbero un segnale concreto di vicinanza delle istituzioni ai cittadini in questo momento particolare, in cui tutti sono chiamati a fare la loro parte.

Il Circolo Fratelli d’Italia di Mondovì

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl