MENU

INTERVENTO della sezione locale di Fratelli d’Italia

Nuova scuola a Mondovì Piazza: “Poco coraggio dell'amministrazione comunale. E le indicazioni di rivitalizzare i vuoti?”

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Nuova scuola a Mondovì Piazza: “Poco coraggio dell'amministrazione comunale. E le indicazioni di rivitalizzare i vuoti?”

La zona della Polveriera, a Piazza, all'avvio dei lavori per la nuova palestra

Riceviamo e pubblichiamo:

"Leggiamo sui settimanali locali che ad inizio settimana ci sarebbe stata una svolta in merito alla collocazione della nuova scuola superiore di Mondovì, futura sede dei Licei di Piazza. La collocazione individuata nel corso di una riunione con la Provincia dovrebbe essere quella dell'area della Polveriera, nei pressi del complesso ASP ed accanto alla nuova palestra che si sta costruendo.

Sappiamo benissimo che le decisioni in merito all'edilizia scolastica per le scuole secondarie sono in capo alla Provincia; ma siamo anche consapevoli che un'Amministrazione comunale viene interpellata, ed   in grado di orientare le scelte e di avere un proprio peso nella decisione finale.

Nell'ambito del progetto della scuola di Piazza, l'amministrazione di Mondovì – come in tante altre occasioni – non ha avuto il necessario coraggio di portare avanti una scelta politica già studiata e condivisa, tra l'altro, con una Commissione formata ad hoc: e cioè, ha lasciato cadere l'ipotesi di realizzare il plesso in uno dei contenitori vuoti del rione, la Cittadella o l'ex-Ospedale. Si propende per un'altra soluzione, andando a cementificare ancora, sconfessando tra l'altro i propositi e le recenti esternazioni pubbliche sul tema; e si abbandona definitivamente la possibilità di riqualificare e dare nuova vita a contenitori in forte stato di abbandono, aumentando il degrado di quartieri in difficoltà. Leggiamo che si tratta essenzialmente di un problema di costi: edificare il nuovo economicamente vantaggioso rispetto al recupero del vecchio. Ma così facendo si condannano nuovamente all'oblio spazi che, se rigenerati, sarebbero il vero fiore all'occhiello per Mondovì, e che invece stanno diventando una macchia per la città.

Buttando letteralmente via un anno di lavoro della Commissione appositamente formata per cercare di dare un futuro a Piazza, che alla luce degli ultimi sviluppi – ovviamente, a questo punto, qualsiasi soluzione di rifunzionalizzazione si arenerebbe nella problematica dei costi – va rivelandosi sostanzialmente inutile.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl