MENU

Sorrisi al “campeggio” delle Medie dell’Altipiano

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Sorrisi al “campeggio” delle Medie dell’Altipiano

Riceviamo e pubblichiamo.

Tanto sorrisi sui volti dei ragazzi e degli animatori delle Medie dell’Altipiano di Mondovì, dopo aver vissuto la settimana dal 18 al 24 luglio a Canosio: emozioni, risate e tanto divertimento. Un’occasione di riflessione, di scoperta di se stessi e soprattutto di confronto con gli altri. Perchè un campeggio non è composto solo da giochi e attività, è molto di più: “campeggio” significa apprezzare la natura che ci circonda, significa imparare insieme gli ideali necessari per immergersi in essa, indica tutto ciò che si riesce a condividere del proprio io, è creare e rafforzare legami che rimarranno saldi anche al di fuori di questo piccolo paradiso.
Per questo, quando questo percorso si è concluso tra sorrisi e occhi lucidi, ognuno si è sentito arricchito da tutte le esperienze vissute in compagnia: da quelle più banali quali rispettare una routine a quelle più complesse come l’affrontare la nostalgia di casa o il gestirsi in modo più autonomo. 
E se per i ragazzi è stata un’occasione (speriamo) di crescita e maturazione, per gli animatori è stato come un tuffo nel passato: rivivere le medesime esperienze ma da un altro punto di vista, permettendo loro di compiere un grande lavoro di introspezione e di confronto con se stessi.
Ci sentiamo di dire che tutti hanno imparato e colto qualcosa l’uno dall’altro, riflettendo ciò nell’atteggiamento mostrato nelle varie attività, anche in quelle più faticose come le camminate, assaporando ogni momento del percorso, per poi arrivare a esprimere tutta la propria gioia una volta in vetta. E nonostante la stanchezza, continuando a ricercare nei ragazzi ciò che di più importante si può ricevere in cambio: un sorriso, ciò che troppo spesso la quotidianità ci porta via!

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl