Cerca
Ceva
2017-07-20
condividi
Omicidio Amoruso a Torino: i carabinieri della Compagnia di Mondovì arrestato un uomo
IN AGGIORNAMENTO - I PARTICOLARI DELLA VICENDA DOPO LA CONFERENZA STAMPA

MONDOVI' - Ci sono anche i carabinieri della Cmpagnia di Mondovì che si sono occupati del giallo dell'omicidio di Vito Amoruso, il rappresentante torinese di 47 anni freddato davanti alla sua abitazione di Torino con un colpo di fucile alla schiena. La ragione del coinvolgimento del Monregalese nella vicenda che risale all'ottobre 2015, saranno svelate oggi nel corso di una conferenza stampa in programma a Torino in tarda mattinata. A un anno e mezzo dal delitto, avvenuto in via Valdieri i, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino, sotto la direzione della Procura della Repubblica e in collaborazione con i colleghi del Ris di Parma e della Compagnia di Mondovì hanno fermato Daniele Uberti, 44 anni, residente nella provincia di Cuneo. Non è ancora chiaro il movente del delitto, ma nei confronti del fermato gli inquirenti, secondo quanto appreso, avrebbero acquisito gravi e convergenti elementi di responsabilità.

Amoruso, rappresentante di generi alimentari, non aveva avuto nemmeno il tempo di accorgersi di un uomo alle sue spalle, che uscito dall’auto, una Cinquecento di colore nero, aveva subito imbracciato un fucile da caccia. L’assassino ha sparato solo un colpo ravvicinato.

Langa
2017-07-20
condividi
Per ora nessun profugo in arrivo a Dogliani
Le cooperative torinesi si arrendono: «Non abbiamo trovato una struttura adatta»

Ha fatto parecchio discutere a Dogliani e Somano la notizia della pubblicazione, avvenuta lo scorso 30 giugno sul sito www.oaspiemonte.org, di un avviso con cui le cooperative sociali Quadrifoglio Quattro e Carapace hanno di fatto avviato la ricerca di assistenti sociali da impiegare presso i Cas in apertura nei due comuni langaroli. In realtà, come ci hanno confermato anche esponenti delle rispettive amministrazioni comunali, in zona non è in programma alcun arrivo di profughi: le due "coop" torinesi interessate all’accoglienza, infatti, non hanno trovato strutture adeguate alle loro esigenze e sono state costrette, per ora, ad alzare bandiera bianca.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Articolo scritto da:
f.trax
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
SOCIAL
IL FONDO
Una notizia buona, nella sua drammaticità, c’è e riguarda la memoria. Il 19 luglio 2017 non sarà ricordato perchè...