Cerca
Pesio Bisalta
2019-11-08
condividi
La Fondazione della Bcc Pianfei e Rocca de’ Baldi

al fianco della scuola tecnico-sanitaria del soccorso alpino e speleologico

Grazie ad un contributo sono stati acquistati nuovi materiali per l’addestramento dei volontari

Continua l’importante impegno sociale sul territorio di riferimento da parte della Fondazione Bcc Pianfei e Rocca de’ Baldi. Giovedì, presso la sede didattica del parco Alpi Marittime, a Chiusa di Pesio, è stato presentato il materiale donato dalla Fondazione, tramite un consistente contributo elargito, al Soccorso alpino e speleologico piemontese e mirato al potenziamento della scuola tecnico-sanitaria che addestra i volontari. Grazie al contributo sono stati acquistati un materasso a depressione di ultimissima generazione, facilmente trasportabile anche in zone più impervie e necessario a immobilizzare chi ha subito un trauma; due tute termiche per il lavoro di addestramento in valanga; un dispositivo avalung, che in caso di valanga permette di espellere l’aria espirata e carica di CO2, favorendo così una respirazione sicura a seconda delle condizioni di seppellimento; una cella di carico e dei tasselli adatti a creare ancoraggi. Il materiale è già in dotazione alla scuola.

«La scuola tecnica e la scuola sanitaria del Soccorso alpino e speleologico piemontese in contesto formativo opera spesso in inverno su terreni innevati e in ambito estivo su roccia o ghiaccio - dichiarano Andrea Sciolla, istruttore regionale della scuola sanitaria del soccorso alpino e Sergio Rossi, istruttore regionale della scuola tecnica del soccorso alpino -. Per questo servono specifiche dotazioni, sia personali degli istruttori. Il materiale a disposizione, inoltre, è sottoposto spesso a usura o va sostituito per legge. In quest’ottica, si è resa necessaria l’acquisizione di nuovo materiale necessario allo svolgimento della formazione tecnico-sanitaria dei volontari. Poterci addestrare con quanto da noi ritenuto necessario, rende molto più facile poi l’operatività sul campo. Ringraziamo i vertici della Banca e della Fondazione Bcc Pianfei e Rocca de’ Baldi per questa ennesima dimostrazione di vicinanza al territorio».

«A volte questi contributi che elargiamo sul territorio come Fondazione o come Banca corrono il rischio di cadere a pioggia o di non essere particolarmente mirati – afferma Paolo Blangetti, vice-presidente della Fondazione Bcc Pianfei e Rocca de’ Baldi -. Direi che qui andiamo sul sicuro, perché ne va della vita delle persone. Sappiamo quanto tempo, quanta fatica e passione vengono messi per questo tipo di attività».

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
donazione bcc pinafei rocca de baldi soccorso alpino
Pesio Bisalta
2019-11-06
condividi
Margarita, il Castello è sempre più parte del paese
Il successo dell’apertura del grande giardino raccontato dalla proprietaria

MARGARITA - Sono stati in centinaia a varcare i portoni di ingresso per “curiosare” tra i magnifici angoli del grande giardino. Il Castello di Margarita è tornato ad aprirsi al paese: lo ha fatto l’anno scorso in occasione dei festeggiamenti per i mille anni del paese, e nuovamente la scorsa settimana durante la Sagra del Coj. Una disponibilità non scontata da parte della proprietaria, ampiamente ripagata dalla curiosità e dall’educazione dei tanti visitatori. «Il mio sogno è quello di essere coinvolta e di coinvolgere sempre di più le tante “anime” del paese – ci ha detto Lucia Ruà, che è nata lì e ancora oggi vive in un’ala assieme ad una vicina -. Il nostro paese, Margarita, è una meraviglia, dobbiamo solo promuoverlo nel migliore dei modi, per questo ringrazio il Comune e la Pro Loco che ci coinvolgono sempre.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
giardino proprietaria margarita aperture progetti
Articolo scritto da:
m.ber
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
SOCIAL
IL FONDO
  Chi ne sa molto più di me sostiene che non sono i social, internet, il web a costituire un problema, ma le persone che si avv...