Cerca
Langa
2020-01-18
condividi
Farigliano in festa per l’intitolazione

del Salone della Pro Loco a Paolo Occelli

Stasera nell’ex Milanostampa il Closing Party del “Concerto per un amico”
Era il ‘99 quando alcuni ragazzi del posto organizzarono un concerto per ricordare un amico da poco scomparso, Paolo Occelli, il figlio del “re dei formaggi” Beppino. Stasera, sabato 18,, a vent’anni dall’inizio di quella straordinaria avventura chiamata “Concerto per un amico”, quanti contribuirono a mettere in piedi un evento riproposto tredici volte fino al 2012 si ritroveranno dalle 19 in poi nei locali della Pro Loco di Farigliano all’interno dell’ex stabilimento della Milanostampa per un “Closing Party” che rappresenterà l’ultimo atto della manifestazione. «L’evento - ricorda Fabio Taricco, ex vice presidente dell’associazione “Concerto per un amico” - è molto sentito sia da quelli della nostra generazione, sia dai ragazzi che hanno dieci anni di meno. D’altra parte alla perfetta riuscita dei concerti che hanno visto protagonisti qualcosa come 167 gruppi hanno contribuito circa 200 collaboratori: sabato chi arriverà… lo riabbracceremo volentieri!». La serata non prevede musica live: dopo aver mangiato tutti insieme (pasta, pizza e perfino “kebun”, i kebab alla piemontese), i partecipanti potranno vedere un video che ripercorrerà tutte e tredici le edizioni del concerto. Quindi, prima del dj set, si terrà la cerimonia di intitolazione del Salone Polifunzionale a Paolo Occelli con lo scoprimento della relativa targa. «Prima di chiudere l’attività - dice la presidente della Pro Loco Marita Barberis - l’associazione “Concerto per un amico” a cui va il nostro personale ringraziamento ci ha omaggiato del suo fondo cassa affinché fosse utilizzato per il paese. Si tratta di 46.000 euro che abbiamo speso per andare avanti con i lavori di ristrutturazione del salone più grande utilizzato oggi per feste e cene: se non lo avessimo ricevuto avremmo impiegato molto più tempo per realizzare la piastrellatura, la pavimentazione, la tinteggiatura delle pareti, ecc…».
Articolo scritto da:
f.trax
Langa
2020-01-17
condividi
Carrù: presto verrà sgomberata l’area dell’ex acciaieria lungo la Fondovalle
Si tratta del primo passo, questo è l’auspicio, verso un futuro abbattimento

CARRÙ - Quello scheletro di ferraglia è “un mostro da abbattere”. La notizia, a Carrù, l’attendevano da tempo: presto comincerà lo sgombero dell’ex acciaieria lungo la Fondovalle Tanaro. La proprietà ha comunicato nei giorni scorsi al Comune di aver dato incarico ad una ditta per liberare l’area. L’augurio è che possa essere il primo passo verso un futuro abbattimento.

Per parecchi anni l’area era rimasta sotto sequestro, dopo che l’Arpa aveva rilevato la presenza di “rifiuti pericolosi”. Ma ora è giunta la comunicazione da parte di Acsa, proprietaria del sito [...]

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
carrù acciaieria sgombero
Articolo scritto da:
m.g.
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
SOCIAL
IL FONDO
“Che bella Mondovì piena di gente per le mongolfiere: ha volato alto, sulla scopa di una Befana che ha portato, nella calza, turisti e...