Cerca
Mondovì
2020-01-18
condividi
Il Vbc Synergy non si ferma più: stesa anche Brescia
QUinto successo di fila per i monregalesi

Straordinario quinto successo di fila per il Vbc Synergy Mondovì, che batte anche Brescia al tie-break (21-25, 25-19, 22-25, 25-18, 15-11) nell’anticipo di sabato sera. Formazioni tipo per i due allenatori: Barbiero tiene ancora in panchina l’opposto Dulchev e schiera Borgogno in posto 2. Zambonardi risponde con Tiberti-Bisi e Galliani e Cisolla in posto 4.

Gli ospiti mettono subito le cose in chiaro (di Galliani il 2-5, poi murato Terpin per il 4-8), ma i monregalesi rientrano a 10 con un punto di capitan Borgogno. Quando i “tucani” trovano un nuovo break, sul 13-16, Barbiero chiama il primo timeout. Il Vbc, però, non riesce a rifarsi sotto e Brescia allunga: la murata di Mijatovic vale il 17-23. Borgogno è l’ultimo ad arrendersi, ma dopo due aces la sua battuta si spegne in rete per il 21-25.

Avvio con piglio diverso nella seconda frazione: Esposito e Borgogno inaugurano la mini-fuga dei locali, facilitata anche dalla “doppia” di Tiberti (7-4) e dall’errore in battuta di Festi (10-6). Dopo l’ace di Piazza, però, il Vbc Synergy rallenta e Brescia si avvicina fino all’11-10. Borgogno riporta i monregalesi a +3 (15-12), Cisolla e compagni pareggiano a 15 poi però perdono contatto. Due punti in attacco e un ace di Loglisci scavano il solco definitivo (21-16), l’errore al servizio di Tiberti regala il primo set ball e Loglisci (67% in attacco per lui nel parziale) non si fa pregare sottorete: 25-19.

Brescia reagisce con forza e scappa subito sull’1-5 nel terzo parziale. Mondovì non ci sta e impatta a 6 grazie all’ace di Terpin, quindi sorpassa grazie all’uno-due firmato da Esposito e Borgogno. Comincia un lungo braccio di ferro, i monregalesi mantengono una o due lunghezze di vantaggio fino al 15-15 firmato da Cisolla dai nove metri. Il tira e molla prosegue, poi Brescia si porta avanti grazie all’errore di Borgogno e all’attacco nei tre metri del “Ciso”. Festi mantiene il +2 (21-23) e un errore in battuta di Terpin chiude la terza frazione sul 22-25.

Il Vbc Synergy incassa il colpo e riparte: l’errore di Galliani vale il 5-2 ad inizio quarto set, e la pipe di Terpin fissa il risultato sull’8-4. JJ sale in cattedra (suo il 12-7 e l’ace del 15-7 dopo un bel punto di Loglisci). Sul 18-11 il set sembra vinto ma un ace di Bisi inaugura la rimonta di Brescia, che torna pericolosamente sul 18-15, mentre entra in campo Ristic. Un primo tempo di Arasomwan scaccia i fantasmi e fa ripartire i monregalesi, che con Terpin arrivano al 22-16. Ancora lo schiacciatore di casa conquista il set ball, poi chiude Borgogno 25-18.

Il tie-break inizia con il Vbc subito avanti 2-0, sulle ali dell’entusiasmo. Brescia, però, non ci sta e si riporta avanti, trascinato da Galliani. Sul 3-6 Barbiero ferma il gioco: Arasomwan suona la carica e i monregalesi si riavvicinano, ma Bisi permette ai suoi di cambiare campo avanti 6-8. I biancoblù infilano cinque punti consecutivi e si portano sull’11-8. Il timeout di Zambonardi non riesce ad arrestare i padroni di casa: Terpin sigla l’ace del 13-9, Borgogno conquista il match ball e l’errore di Bisi manda tutti sotto la doccia.

 

Synergy Mondovì-Brescia 3-2

(21-25, 25-19, 22-25, 25-18, 15-11)

SYNERGY: Piazza 2, Terpin 21, Esposito 10, Borgogno 23, Loglisci 14, Arasomwan 13, Pochini (L). N.e.: Garelli, Buzzi, Bartoli, Dulchev, Milano. All. Barbiero-Negro.

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE: Tiberti 2, Galliani 16, Mijatovic 7, Bisi 25, Cisolla 15, Festi 10, Zito (L), Ristic 1, Crosatti, Franzoni (L). N.e.: Ghirardi, Ceccato, Malvestiti, Ostuzzi. All.: Zambonardi-.

ARBITRI: Cavalieri-Cecconato.

NOTE - DURATA SET: 27’, 25’, 26’, 25’, 18’; tot: 121’.

SYNERGY: battute vincenti 8, sbagliate 12, muri 9, ricezione 55% (prf. 15%), attacco 48%.

BRESCIA: battute vincenti 6, sbagliate 14, muri 7, ricezione 52% (prf.15%), attacco 47%.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
vbc vittoria volley brescia serie
Mondovì
2020-01-17
condividi
Mondovì, nuova caserma dei vigili del fuoco:

chiesto al Demanio di acquisire il terreno offerto dal Comune

MONDOVÌ – Non è ancora l’atto burocratico che assicuri ai vigili del fuoco di Mondovì di poter rimanere in città in una caserma nuova, ma è un passo avanti importante nella procedura “faticosa” che il distaccamento monregalese sta vivendo da anni. L’Agenzia del Demanio (...)

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Mondovì vigilidelfuoco terreno sede
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
SOCIAL
IL FONDO
“Che bella Mondovì piena di gente per le mongolfiere: ha volato alto, sulla scopa di una Befana che ha portato, nella calza, turisti e...