Cerca
Mondovì
2019-09-21
condividi
Il Sindaco: «Cambia il modo di intendere il turismo nel Monregalese»
“Infinitum”: un volo verso l’infinito alla scoperta degli affreschi del Pozzo
Realtà virtuale e meraviglie barocche, su il sipario sull’esperienza di visita immersiva alla chiesa de “La Missione”: il percorso inaugura il 5 ottobre.

MONDOVÌ  – “Un volo verso l’infinito” per scoprire gli affreschi di Andrea Pozzo ad alta tecnologia”: si accendono i riflettori sul progetto “Infinitum”, esperienza di visita, unica nel suo genere in Piemonte, alla Chiesa di San Francesco Saverio, “La Missione”, nel cuore di Mondovì Piazza. Il percorso è pronto al debutto: il grande evento inaugurale è atteso per sabato 5 ottobre. Il progetto, promosso dalla Città di Mondovì con l’indispensabile contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, è diventato realtà grazie all’allestimento realizzato dalla società genovese ETT, una delle maggiori realtà italiane ad operare nel settore della Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione, che per “Infinitum” ha lavorato in raggruppamento temporaneo di imprese con ITUR, punto di riferimento per l’accoglienza turistica nel Monregalese.

L’allestimento è stato reso possibile dalla proficua collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Alessandria, Asti e Cuneo e con la Diocesi di Mondovì. Installazioni illuminotecniche, schermi touch e realtà virtuale saranno gli avanguardistici supporti digitali attraverso i quali vivere in modo nuovo l’esperienza di visita, interagendo con lo spazio circostante e con i dettagli del capolavoro barocco firmato dal Pozzo. Proprio a Mondovì, infatti, prima di ottenere le grandi commissioni romane e viennesi, l’artista tridentino lasciò una delle più vive testimonianze dell’arte scenografica barocca, costruendo su una volta dalla superficie pressoché piatta una profonda cupola aperta verso il cielo. Un magistrale saggio di sapienza prospettica che, con “Infinitum”, si svela al grande pubblico.

“Andrea Pozzo Racconta”, “Virtual Barocco”, “Esplorando Infinitum”, “Storia dell’anamorfismo” e “Le meraviglie della pittura”: saranno queste le cinque esperienze proposte ai visitatori, che verranno coinvolti in un percorso dal forte impatto emozionale, adatto a tutte le fasce di pubblico e di età. L'allestimento consentirà di conoscere uno dei più importanti cicli pittorici italiani del periodo barocco e di approfondire lo studio della figura di Andrea Pozzo, ripercorrendo le maggiori tappe della sua carriera internazionale. I giovani e le Scuole avranno a disposizione uno strumento per conoscere da vicino la realizzazione di una complessa opera d’arte, frutto dell’applicazione di rigorose regole matematiche. Emozioni garantite anche per le persone con limitazioni fisiche o sensoriali, che potranno vivere un'esperienza coinvolgente e istruttiva. Ma le tecnologie di realtà virtuale non serviranno che a valorizzare, senza prevaricarla, la tradizionale visita ad un Bene che è prima di tutto un luogo di culto e di profonda fede, e che rappresenta uno straordinario patrimonio architettonico ed artistico, integralmente restituito allo splendore originario dal restauro finanziato dalla Fondazione CRC (2004-2010).

L’Assessore alla Cultura, al Turismo, alle Manifestazioni e ai Beni Culturali, Luca Olivieri: «Oggi la tecnologia ci permette quasi di abbattere le barriere del tempo e di camminare al fianco del Pozzo, vederlo – poco più che trentenne - lavorare agli affreschi della Chiesa dei Gesuiti di Mondovì. Si tratta, tuttavia, di un equilibrio molto delicato: è un gioco sottile tra tradizione e innovazione, che, se da un lato non deve cadere nel “già visto”, dall’altro non deve correre il rischio della spettacolarizzazione dell’opera d’arte.

Abbiamo condiviso questa ‘vision’ con tutti i partner del progetto e ne è scaturito “Infinitum, un volo verso l’infinito”, un’esperienza di visita immersiva e profondamente rispettosa della natura e della storia del luogo».

Il Sindaco di Mondovì, Paolo Adriano: «”Infinitum” è un progetto che l’Amministrazione ha fortemente voluto e che corrisponde ad un nuovo modo di intendere il turismo nel Monregalese. Un’offerta culturale incastonata in un territorio straordinario, che deve diventare attrattivo tutto l’anno. Il progetto prevede una postazione touch dedicata alle bellezze paesaggistiche e storicoartistiche dell’intero Monregalese: la Chiesa de “La Missione” diventerà, così, vetrina per l’intera area. È lavorando in rete, in un’ottica territoriale più ampia dei confini del singolo Comune, che potremo veramente consentire al Monregalese di compiere quel salto di qualità tanto atteso in campo turistico».

 

 

 

 

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Infinitum Mondovì Pozzo Missione cultura arte
Mondovì
2019-09-21
condividi
I Creatori di Eccellenza di Confartigianato Cuneo protagonisti della manifestazione
Inaugurata Cheese 2019 a Bra
In programma un ricco calendario di lezioni-degustazioni, nel centrale Cortile delle Maschili

BRA - Grande partecipazione nella mattinata di venerdì 20 settembre per l’inaugurazione di Cheese, prestigiosa rassegna giunta ormai alla dodicesima edizione.

Confartigianato Cuneo, l’organizzazione più rappresentativa del comparto artigiano e delle PMI in provincia, ha rinnovato anche in questa edizione la presenza e la collaborazione con Slow Food.

Presenti all’inaugurazione Luca Crosetto, presidente territoriale; Giorgio Felici, vicepresidente territoriale e presidente regionale; Andrea Lamberti, presidente della Zona di Bra e Joseph Meineri, direttore generale dell’Associazione.

Numerose le autorità che hanno visitato l’area di Confartigianato; tra gli altri il senatore Giorgio Maria Bergesio, l’assessore regionale all’agricoltura e al cibo Marco Protopapa e il sindaco di Bra Giovanni Fogliato.

Lo stesso Carlin Petrini, fondatore e presidente internazionale di Slow Food, ha apprezzato la presenza di Confartigianato Cuneo e la Guida “Creatori di Eccellenza”, realizzata quest’anno dall’associazione di categoria.

L’Associazione accompagna in fiera una decina di imprese casearie, provenienti dal cuneese e non solo: BioBruni (Montaldeo - AL); Caseificio Persia (Cavallermaggiore - CN); Caseificio Storico Amatrice (Rieti); Caseificio Valle Gesso (Entraque - CN); Caseificio Valle Infernotto (Barge - CN); Caseificio Valvaraita (Venasca - CN); Fattorie Fiandino (Villafalletto - CN); Val Form (Martiniana Po - CN)

Inoltre, Confartigianato porterà a Cheese i “Creatori di Eccellenza”, l’iniziativa, caratterizzata anche da un apposito marchio registrato, ideata per valorizzare l’artigianalità del lavoro di trasformazione delle materie prime in cibo di qualità.

Nei giorni della fiera, 20-21-22-23 settembre, nel centralissimo Cortile delle Maschili (Via Guglielmo Marconi / Via Vittorio Emanuele), cuochi e imprese, in iconiche bancarelle che costituiranno una “Piazza dell’Artigianato”, presenteranno i propri prodotti di alta qualità, con possibilità di acquisto e degustazione presso gli stand.

Queste le imprese presenti: Antica Dulcinea (Castelletto Stura); Azienda Vinicola Sacro Cuore (Santo Stefano Belbo); Birra Boia Fauss (Alba); Birrificio Torino (Torino); Caffè Excelsior (Busca); Cioccolateria Buschese Fagiolo Peirano (Busca); Dolci e Cioccolato Mainero (Villafalletto); Ferrari Specialità Alimentari (Cherasco); Fonterosa di Pira Giorgio (Serralunga D'Alba); In-fusione (Morozzo); Pasticceria Bramardi (Cervasca); Pasticceria Brignone (Dronero); Sabaco D’Oc – Lo Yogurt Famù (San Defendente); San Giorgio Salumi (Busca).

Sempre nel Cortile delle Maschili i “Creatori di Eccellenza” diventeranno i protagonisti di esclusive “lezioni-degustazioni”, organizzate per accompagnare i visitatori alla scoperta dei gusti, dei sapori, delle tradizioni e dei piatti tipici del territorio cuneese.

Costo lezione-degustazione: 15,00 € a persona. Nel prezzo è compreso: il piatto cucinato nel corso della lezione; Acqua S. Bernardo – acqua ufficiale dell’iniziativa; calice di vino; dolci tipici della tradizione.

Ecco il calendario:

Venerdì 20 settembre 2019 - Ore 15.00 - Trattoria Il Borgo (Ormea) - Ravioli di Cin di Ormea

Venerdì 20 settembre 2019 - Ore 16.00 - Il Nuovo Zuavo (Cuneo) - Risotto al Castelmagno e nocciole

Venerdì 20 settembre 2019 - Ore 17.00 - Il Nazionale (Vernante) - Riso al fondo bruno vegetale

Sabato 21 settembre 2019 - Ore 15.00 - L’òsto ‘d Na Vòlta (Savigliano) - Gnocchi di patate al ragù di oca

Sabato 21 settembre 2019 - Ore 16.00 - Casa Pellico (Saluzzo) - Ravioles della Val Varaita con Zafferano del Monviso

Sabato 21 settembre 2019 - Ore 17.00 - Cioccolateria Fagiolo Peirano (Busca) - Il Bacio Blu di Busca scomposto

Domenica 22 settembre 2019 - Ore 15.00 - Il Nuovo Zuavo (Cuneo) - Risotto al Castelmagno e nocciole

Domenica 22 settembre 2019 - Ore 16.00 - Il Portichetto (Caraglio) - Gnocchi al Castelmagno

Domenica 22 settembre 2019 - Ore 17.00 - L’òsto ‘d Na Vòlta (Savigliano) - Gnocchi di patate al ragù di oca

Lunedì 23 settembre 2019 - Ore 15.00 - Il Portichetto (Caraglio) - Gnocchi al Castelmagno

Lunedì 23 settembre 2019 - Ore 16.00 - Trattoria Il Borgo (Ormea) - Ravioli di Cin di Ormea

Lunedì 23 settembre 2019 - Ore 17.00 - Due Palme (Centallo) - Riso mantecato al fondo bruno

Le lezioni sono anche acquistabili on-line all’indirizzo: http://creatoridieccellenza.it/cheese-2019-a-scuola-di-creatori-di-eccellenza/. Ogni 2 biglietti acquistati sul sito internet si avrà in omaggio 1 copia della Guida “Creatori di Eccellenza nel food” (valore commerciale 22,00 €). Realizzato da Confartigianato Cuneo e edito da Nino Aragno Editore, il volume si sviluppa come un vero e proprio viaggio gastronomico nella provincia di Cuneo, alla scoperta di specialità tipiche, cuochi e ristoranti, imprese e prodotti del settore artigiano alimentare della Granda.

Per informazioni: Confartigianato Cuneo – tel. 0171 451111 – marketing@confartcn.com.

Cheese 2019
SOCIAL
IL FONDO
Nel febbraio scorso il nostro giornale era venuto a conoscenza della trattativa tra Coca Cola e Acque Lurisia. Un'operazione tenuta in gran segreto...