Cerca
Pesio Bisalta
2017-09-20
condividi
«Mondovì farà la sua parte per la Riserva naturale di Crava-Morozzo»
Presentate a Rocca de' Baldi le strategie per migliorare il turismo nell'area protetta

 

 

ROCCA DE’ BALDI/MOROZZO/MONDOVÌ – Sollecitata a dovere, Mondovì ha risposto. Venerdì pomeriggio, nell’ambito del convegno sulla Carta Europea del Turismo Sostenibile tenutosi nel salone d’onore del Castello di Rocca de’ Baldi, il direttore delle Aree Protette Alpi Marittime Giuseppe Canavese ha detto: «Quando abbiamo iniziato il nostro lavoro abbiamo trovato una Riserva stanca, occorre fare di più per valorizzarla». Il sindaco di Morozzo Fissore ha aggiunto, scherzosamente: «Mondovì si è svegliata tardi». Il sindaco Adriano ha risposto: “È vero, ma ora le cose sono cambiate. La presenza mia, del vicesindaco Olivieri, dell’assessore Chiecchio e del consigliere Boetti ne sono una dimostrazione: anche noi vogliamo fare la nostra parte”. Dichiarazioni che si sposano con il progetto avanzato da Lorenza Borsarelli, titolare della ditta Agritrutta, che ha proposto l’apertura di una porta in frazione San Biagio. Sarebbe il terzo ingresso all’area protetta dopo quelli di Crava e Morozzo. Probabilmente sarà pronto per la stagione 2018.

[...] 

LA COLLABORAZIONE CON FONDSTAMP

Infine, ha preso la parola il padrone di casa, il sindaco Bruno Curti. Il primo cittadino ha ringraziato la ditta Fondstamp, che nel fine settimana ha festeggiato i 50 anni di attività e che ha annunciato l’inizio di una collaborazione con la Riserva. «La fonderia è parte attiva nell’economia circolare – ha dichiarato l’ingegner Giancarlo Duvina -, abbiamo pensato di realizzare una fioriera da installare ad ognuno dei tre ingressi, come opera artistica, supporto per la segnaletica della Riserva e anche dissuasore per la sicurezza».

Il sindaco Curti ha conferito la cittadinanza onoraria del Comune di Rocca de’ Baldi al dottor Enrico Frigerio, proprietario del gruppo che ha anche uno stabilimento a Torbole Casaglia.

«Dal 2008 la Fondstamp ha investito qualcosa come 18 milioni sul nostro territorio – ha detto il sindaco -, i numeri non mentono e possiamo solo dire “chapeau”. Per questo il Consiglio comunale (voto contrario della minoranza, ndr) ha deliberato la concessione della cittadinanza onoraria al dottor Frigerio». Il primo cittadino, visibilmente commosso, ha quindi consegnato una targa alla figlia di Armando Tosello, fondatore dello stabilimento nel 1967.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
turismo riserva crava morozzo mondovì fondstamp
Articolo scritto da:
m.ber
Pesio Bisalta
2017-09-20
condividi
Beinette, il gettone di presenza al Comune terremotato di Preci
Nei prossimi giorni partirà il bonifico

BEINETTE – Negli scorsi giorni il sindaco Busciglio ha contattato il collega Pietro Bellini, primo cittadino del Comune di Preci. Il piccolo centro, poco meno di 800 abitanti in provincia di Perugia, è stato colpito dal sisma dell’agosto 2016: gli amministratori beinettesi devolveranno l’importo totale del loro gettone di presenza per le sedute consigliari (circa 800 euro) al piccolo Comune umbro. 

gettone beinette preci terremoto
Articolo scritto da:
m.ber
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
SOCIAL
IL FONDO
Un anno fa l’associazione “Mondodìdonna” promosse una bella campagna. Si chiamava “Ci metto la faccia”: una fo...