MENU

Confermato che “L'invèrn a dura fin-a Pasqua”. Rimonta del caldo poi pioggia, finalmente.

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Confermato che “L'invèrn a dura fin-a Pasqua”. Rimonta del caldo poi pioggia, finalmente.

Il tempo ci piace osservarlo, commentarlo, farci su delle storie possibilmente non banali. Tenendo però i piedi sulla terra. Non in senso figurato, oppure su di un prato o un suolo generico e metaforico, ma pretendiamo che sia la terra, il suolo del nostro giardino, del nostro orto. Non riconosciamo infatti come terra vera quella dei 150 metri attorno alla casa di città o di paese, né le fughe con la fantasia su per i profili delle nostre lontane colline. La fantasia ha bisogno di libertà. Se infatti si sfoga astrattamente sotto la costrizione di vincoli, di veri e propri lacci e così via, darà più sofferenza che piacere, appena ci saremo risvegliati. Allora, che fatica parlare di un meteo astratto, di un tempo virtuale, vissuto più sullo schermo del cellulare o del portatile o – al massimo- dalle cornici artificiali del balcone o della finestra. Il fatto è che le “quarantene” debbono durare (...)

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl