MENU

Mondovì: la protesta simbolica dei commercianti che si sentono abbandonati dallo Stato

Il sindaco Adriano: allo studio aumento delle superfici esterne a costo zero ed altre iniziative

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì: la protesta simbolica dei commercianti che si sentono abbandonati dallo Stato

Il sindaco Adriano con uno degli esercenti di Mondovì

MONDOVi' - Il sindaco di Mondoví Paolo Adriano ha simbolicamente ricevuto le chiavi di alcune attività commerciali cittadine: Alessandro Cerova, titolare del Caffè Centrale, gliele ha consegnate in rappresentanza dei colleghi. Durante l’incontro, il sindaco ha ascoltato le loro richieste ed ha illustrato all’esercente le misure a cui il Comune sta lavorando: dall’aumento della superficie del plateatico a costo zero alle eventuali riduzioni applicabili, come pure su altre proroghe e tariffe.

“Stiamo attraversando un momento estremamente difficile e il settore del commercio, dalla ristorazione ai servizi alla persona, è messo in ginocchio dall’emergenza. Per questo già la scorsa settimana ho convocato ed incontrato le Associazioni di categoria, per affrontare insieme i problemi e per condividere la road map della ripartenza della nostra Città.
Il Comune fa la sua parte, stiamo lavorando alle misure da mettere in atto e, compatibilmente con le risorse disponibili, faremo tutto quanto è nelle nostre disponibilità. In questo momento si sta lavorando all’aumento della superficie del plateatico a costo zero e alle eventuali riduzioni applicabili, come pure su altre proroghe e tariffe.
Dopo aver consegnato oltre 17.000 mascherine a tutti i monregalesi che ne hanno fatto richiesta, il Gruppo comunale di Protezione Civile ha oggi cominciato la distribuzione di mascherine a tutte le attività commerciali ed artigianali, a cominciare da quelle aperte.
L’emergenza ci sta insegnando più che mai la bellezza e l’importanza delle botteghe “sotto casa”, del centro storico, degli esercizi di vicinato. Sono convinto che dagli sforzi importanti messi in campo dalle attività per far fronte all’emergenza possano svilupparsi nuovi progetti per il futuro, a cominciare dal rilancio online delle nostre botteghe cittadine.”

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl