MENU

Cirio (Piemonte): «Report sanitario ok, confido di riaprire confini regionali dal 3 giugno»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Cirio (Piemonte): «Report sanitario ok, confido di riaprire confini regionali dal 3 giugno»

Nella foto, la conferenza stampa sul turismo dalla Venaria, con il presidente Cirio al centro

«Il report sanitario di questa settimana ci consente di confidare di poter riaprire i confini della Regione dal 3 giugno. La pagella settimanale, arrivata ieri sera dall'ISS, ci ha permesso di constatare con grande soddisfazione che i parametri dell'infezione sono tutti all'interno delle soglie, non abbiamo criticità, valori che accendano allarmi». L’ha annunciato, intorno alle 12,30, Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, in apertura della conferenza stampa alla Venaria per illustrare il “Riparti Turismo” da 40 milioni di euro. “Tra cautela e ripartenza”, però, ha aggiunto Cirio. Si riapre, salvo sorprese dell’ultima ora, alla mobilità tra le persone da mercoledì prossimo con un occhio attento alla situazione epidemiologica. Cirio, che ha ringraziato pubblicamente il consigliere regionale Paolo BOngioanni, di Mondovì, per il lavoro svolto, ha aggiunto un aspetto importante: «La riapertura è per sempre, consolidando la nostra capacità turistico – ricettiva del Piemonte. C’è la necessità di garantire la sopravvivenza del movimento artistico, storico e turistico per raggiungere dal prossimo autunno la normalità: questa è la logifa del Riparti Turismo». E poi: «Il piano sarà da 40 milioni – ha aggiunto Cirio -: 10 (ad oltre 6 mila strutture) sono per curare le ferite, attraverso il meccanismo del bonus, un contributo a fondo perduto del 70 per cento per tutte le strutture che investono all’esterno dei locali. E poi 5 milioni per promuovere il Piemonte, inoltre risorse sulle manifestazioni che in Piemonte si faranno e presto le presenteremo per l’autunno».

LE MANIFESTAZIONI

Il presidente Cirio: «La Fiera del Tartufo di Alba si farà, ci sta lavorando per la Douja d'or di Asti e faremo il Salone del Libro di Torino con una formula diversa».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl